Il segno di Venere

ITALIA - 1955
Cesira e Agnese sono cugine e vivono insieme in casa del padre di Agnese. Quest'ultima è una bella ragazza, mentre Cesira, sognatrice e sentimentale, è piuttosto bruttina. Quando sono insieme, Agnese richiama su di sé tutti gli sguardi e la cugina resta nell'ombra. Ciò nonostante Cesira non dispera di trovare l'uomo della sua vita, perché un'indovina le ha detto che lei è nel "segno di Venere", così cerca di approfondire ogni conoscenza maschile. Ha così l'occasione di avvicinare Romolo, un ragazzaccio che vive d'espedienti, e Alessio, un maturo sedicente poeta che la conquista col suo fare distaccato e superiore. Un incidente fortuito le fa conoscere Ignazio, aitante pompiere, ma quando questi conosce Agnese, si dedica tutto alla bella cugina. Una sera tutti gli amici si trovano casualmente riuniti. Dopo cena, Cesira ritorna con Alessio che si fa accompagnare a casa, ma il suo contegno non è incoraggiante così lei, sconsolata, va verso casa sua. Qui l'aspetta una più amara sorpresa: dietro il portone vede Ignazio e Agnese che s'abbracciano. Cerca allora la compagnia di Romolo, ma il giovanotto, accusato di furto, viene arrestato. La relazione tra Agnese e Ignazio non è rimasta senza conseguenze e un rapido matrimonio verrà a sanare una situazione scabrosa. A Cesira non resta ormai che riprendere con animo amareggiato la solita esistenza.

CAST

NOTE

- MOLTE FONTI, COMPRESO 'CINEMA NUOVO', ATTRIBUISCONO A VITTORIO DE SICA LA DIREZIONE DELLA RECITAZIONE.

CRITICA

"'Il segno di Venere' è, a breve distanza da quello di 'Peccato che sia una canaglia', un altro suggestivo album della spossante bellezza di Sofia (...). Voglio bene a Risi, al mio vecchio Dino, che ha diretto con somma diligenza 'Il segno di Venere'. Quando compilavo settimanali del rotocalco, a Milano, egli (Risi) era critico cinematografico di un quotidiano e discorrevamo in Galleria del buon cinema. Il tuo film, Dino, è quasi buon cinema". (Giuseppe Marotta, "L'Europeo", 27/3/1955)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy