Rimini Rimini

ITALIA - 1987
L'estate a Rimini: c'è Ermenegildo Morelli, un pretore in vacanza, severo fustigatore di costumi, che, innamoratosi di Lola, una procacissima donna, si ritrova preso a sberle o nudo in mare fino al tramonto e per quella maliarda si travestirà da donna, per venirne smascherato, mentre balla il tango con Pino Tricario, un modesto artista di varietà. C'è Liliana, una giovane signora che un'amica tenta di spingere in braccia virili (il designato è un culturista, che pensa solo ai propri muscoli ed alla sua palestra), e finisce invece sedotta e ricattata dal dodicenne figlio dell'amica. E poi ancora un giovane prete coinvolto in una avventura con una suora straniera, nonchè un gruppo di tre fratelli - massicci e burini oltre ogni dire - che fanno di tutto per riportare il sorriso sulle labbra di Noce Bovi, loro sorella, presunta vedova di un creduto disperso in mare e che poi ricompare più gagliardo e voglioso che mai. Il tutto tra affaristi senza scrupoli, prostitute ingaggiate e play-boy.

CAST

CRITICA

"Addio bei tempi del Corbucci ruspante ma almeno vivace allestitore di buoni prodotti di seconda mano. Qui tutto affonda nella volgarità. L'ultimo episodio è copiato da "La mia signora". Da salvare soltanto la caratterizzazione di Micheli." (Francesco Mininni, Magazine italiano tv)

"Film marinaresco a base di tette al vento, cosce lunghe, corna, facezie da spiaggia, la Grandi con la sua ipertrofia mammaria offre con Villaggio un duetto di irresistibile comicità. Impianto barzellettistico. Da vendere." (Laura e Morando Morandini, Telesette)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy