Giuliana De Sio

CAVA DEI TIRRENI, Salerno (Italia), 2 Aprile 1957
 

BIOGRAFIA

Giuliana De Sio
Attrice. Nel corso della sua carriera ha spesso alternato il palcoscenico al grande e al piccolo schermo. L'esordio televisivo è in "Una donna" per la regia di Gianni Bongioanni, cui sono seguiti "Le mani sporche" di Elio Petri, "Hedda Gabler" (1979) di Maurizio Ponzi "Ritratto di donna distesa" (1980) di Fiorella Infascelli, "La Piovra 3" di Luigi Perelli, "Maria Maddalena" (2000) di Raffaele Mertes e "Il bello delle donne" (2001). Il debutto cinematografico risale al 1979 con il ruolo di Angelina in "Il malato immaginario" di Tonino Cervi, ma il suo volto diventa noto solo nel 1982, dopo aver recitato accanto a Massimo Troisi in "Scusate il ritardo", diretto dallo stesso Troisi, e con Francesco Nuti in "Io, Chiara e lo scuro" di Maurizio Ponzi, con cui vince un Nastro d'argento e un David di Donatello come miglior attrice. Nel 1991 viene nuovamente premiata con il David per il ruolo di Emilia in "Cattiva" di Carlo Lizzani. Tra le più recenti interpretazioni cinematografiche troviamo "Con amore e con rabbia" (1997) di Alfredo Angeli, "Italiani" (1996) e "Besame mucho" (1999) di Maurizio Ponzi. Nel 2002 è protagonista con Giancarlo Giannini di "Ti voglio bene Eugenio" di Francisco Josè Fernandez. Tra le produzioni teatrali interpretate troviamo "La doppia circostanza" di Anna Ruth Shammah, "Un sorriso di terra" di Giancarlo De Bosio, "Scene di caccia in bassa Baviera" di W. Pagliaro, "Libero" di Giorgio Strehler, "Crimini del cuore" di Nanni Loy, "L'estasi segreta" di Ennio Coltorti e "Notturno di donna con ospiti" di E. La Manna. Sua sorella Teresa è una delle più note interpreti del panorama musicale napoletano.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy