Un’estate al cinema

Da Proietti alla Falchi, tutti per i Vanzina. Che allungano la stagione: il 28 giugno in sala, "nel nome di Risi"
28 Marzo 2008
Un’estate al cinema

Un’estate al cinema. E’ questa la missione di Medusa, che porta in sala il 27 giugno Un’estate al mare dei fratelli Vanzina, con un cast italiano – e non – all star: Lino Banfi, Enrico Brignano, Nancy Brilli, Massimo Ceccherini, Anna Falchi, Ezio Greggio, Biagio Izzo, Marisa Jara, Enzo Salvi, Alena Seredova, Victoria Silvestedt e Gigi Proietti. “La stagione lunga cinematografica – dice l’ad di Medusa Giampaolo Letta – è un tormentone: con i Vanzina abbiamo accettato questa sfida, mettendo in cantiere un progetto estivo in tutto e per tutto, dall’ambientazione all’uscita in sala. Vuole essere un’operazione in favore di tutto il cinema italiano: aprire una nuova strada per tutti, allungando la stagione”. “Un film semplice, comico e molto onesto: con mio fratello Carlo – dice Enrico Vanzina – negli ultimi anni abbiamo ripreso con successo Eccezzziunale veramente, Febbre da cavallo e il Monnezza per permettere ai giovani di riappropriarsi della tradizione cinematografica italiana. Se Un’estate al mare piacesse a Risi, per noi sarebbe il successo più grande”. “Mentre scrivevamo – aggiunge Carlo, anche regista – pensavamo proprio a lui. Vuole essere un’omaggio alla commedia estiva italiana del passato: dall’episodio Coppie con Alberto Sordi in Costa Smeralda a Racconti d’estate, da Costa azzurra, ancora con Sordi, a Brevi amori a Palma di Majorca, ma anche a Il sorpasso, Giovedì, L’ombrellone di Risi”. 7 settimane di riprese, fino al 19 maggio, consegna del film a Medusa il 15 giugno, Un’estate al mare è composto da 7 episodi, girati – in ordine cronologico – a Peschici, San Felice Circeo, Forte dei Marmi, Ischia, Capri, Ostia e Porto Rotondo. A tenerli insieme la voce narrante di Gigi Proeitti, nel ruolo del doppiatore di un documentario sui luoghi di villeggiatura e poi protagonista dell’ultimo episodio, Il grande attore: “sono il filo conduttore, poi il mio personaggio scappa per andarsene in vacanza pure lui, e gli capita di sotituire un garnde attore indisposto: l’occasione per riprendere lo schema della farsa teatrale oggi per lo più abbandonato”. Protagonisti del primo episodio, Saracinesca, sono Ceccherini e la spagnola Marisa Jara: “Già la amo, e per fortuna stavolta non c’è Pieraccioni, che manco mi fa avvicinare alle bellezze dei suoi film. Due consigli ai Vanzina: inserire una scena alla Caos calmo con me e Marisa; farmi fare un cammeo in tutti gli episodi, date le presenze femminili…”. Nel secondo, Traffico sulla Pontina, i protagonisti sono Nancy Brilli ed Enrico Brignano: “Siamo dei liberi professionisti pariolini, amanti clandestini, in attesa di andare a cena dai nostri coniugi, ma, bloccati in un ascensore il 13 di agosto, ci riveleremo  per i borgatari grevi che siamo”. Nel terzo, Il giovedì, Enzo Salvi è “un papà bugiardello: il mio bacino d’utenza sono i bambini”, mentre al centro del quarto, Extra Large, sono Anna Falchi ed Ezio Greggio: “Sono single nella vita e pure al cinema – dice l’attrice – in un classico triangolo amoroso, in cui ovviamente sono l’amante…”. Nel quinto, L’isola dell’amore, Biagio Izzo è “purtroppo un gay, anzi fingo di esserlo: mi serve per la mia professione di antiquario a Capri, ma in realtà mi chiamano “il mattarello””, mentre Alena Seredova si dice dispiaciuta di interpretare “ancora una volta una ragazza dell’Est: vorrà dire che farò dei corsi di dizione…”. Viceversa, protagonisti del sesto, Il conte di Montecristo, sono Lino Banfi e Victoria Silvestedt: “Mi hanno cercato una moglie della mia stessa altezza”, ironizza Banfi, che, emigrato in Svezia dalla Puglia, torna per vendicarsi dei compaesani con la bella partner: “Al cinema, oggi posso tornare a sfogarmi, con il mio pugliese doc: sono arrapeto…”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy