Una notte da ricconi

Triplicato il cachet (15 milioni di dollari a testa) di Bradley Cooper, Ed Helms e Zach Galifianakis: e il trio torna in blocco per il terzo e conclusivo Hangover, diretto sempre da Todd Philips
26 Gennaio 2012
Una notte da ricconi

Non per soldi, ma per denaro. Alla fine le resistenze di Bradley Cooper, Ed Helms e Zach Galifianakis sono state vinte a colpi di bigliettoni: la Warner Bros. ha accordato un cachet triplicato (15 milioni dollari ciascuno al posto dei cinque percepiti nel secondo episodio) allo “stupefacente” trio, che ha accettato così di tornare in blocco anche nel terzo e conclusivo episodio di Una notte da leoni. Confermato Todd Phillips in regia, la lavorazione del nuovo Hangover (titolo originale) può ora partire senza più intoppi. Le riprese dovrebbero essere effettuate a Los Angeles da settembre per un’uscita a maggio 2013.
Va detto che l’esosa richiesta del cast è giustificata dagli introiti dei due precedenti episodi: i tre erano stati pagati 1 milione di dollari a testa nel primo episodio che però aveva incassato worldwide 467 milioni. Il cachet era così salito a cinque milioni di dollari nel sequel, ma l’impennata aveva riguardato anche i guadagni: Una notte da leoni 2 ha intascato in tutto il mondo 581 milioni di dollari.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy