Un Fiorello per Tornatore

"Un venditore di dollari, per 30 anni sulla piazza di Baarìa": così Beppe nel kolossal verso Cannes
6 Aprile 2009
Un Fiorello per Tornatore

“Un’esperienza emozionante: Tornatore è un vero maestro”. Così Beppe Fiorello descrive la propria partecipazione a Baarìa – La porta del vento, il nuovo film del regista siciliano in predicato – come lo stesso Fiorello si augura –  per Cannes.
Ritirando il riconoscimento di miglior attore al Premio Cinema Giovane del Cinecircolo Romano per l’interpretazione di Galantuomini, Fiorello descrive il suo personaggio in Baarìa quale “un venditore di dollari che per 30 anni ritroviamo sulla piazza di Bagheria: un invecchiamento che evoco più con la postura che col trucco, anche grazie agli straordinari consigli di Tornatore”. 
Protagoniste tre generazioni di una famiglia di Bagheria, attraverso un secolo di storia italiana (Guerre Mondiali, Fascismo, Comunismo e Democrazia Cristiana), Baarìa – La porta del vento è interpretato da un cast stellare: oltre a Beppe Fiorello e il fratello Rosario, Francesco Scianna, Margareth Madè, Raoul Bova, Lina Sastri, Vincenzo Salemme, Paolo Briguglia, Michele Russo, Monica Bellucci, Angela  Molina, Enrico Lo Verso, Laura  Chiatti, Nicole Grimaudo, Gabriele Lavia, Leo Gullotta, Aldo Baglio, Nino Frassica, Giorgio Faletti, Luigi Lo Cascio, Ficarra e Picone.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy