Un film per Morando

Morandini allo specchio, anzi al cinema: il critico si racconta in Non lo so ancora di Fabiana Sargentini, con Giulio Brogi e Donatella Finocchiaro. Forse a Berlino
23 Novembre 2011
Un film per Morando

Morando Morandini, il critico cinematografico per antonomasia, autore del famoso annuario del cinema, si racconta in un film. Scritto a quattro mani con Fabiana Sargentini, assolutamente autobiografico, è centrato sull’incontro romantico tra un anziano signore e una giovane ragazza in crisi esistenziale. Protagonisti Giulio Brogi, nel ruolo di Morandini, e Donatella Finocchiaro. Titolo: Non lo so ancora, prodotto dalla giovane casa di produzione Settembrini Film e esordio registico di Fabiana Sargentini, il film uscirà in estate dopo essere stato, probabilmente, al festival di Berlino.
E’ quanto rivelato oggi a Terni, in occasione della settima edizione del Popoli e Religioni – Umbria Int. Film Fest, dalla figlia di Morandini senior, Lia, anche costumista del film. Lia Morandini, assieme a Morando Morandini jr., nipote del critico cinematografico hanno presentato al Festival ternano la seconda edizione del volume I Morandini delle donne, edito da Iacobelli e in libreria dalla prossima settimana, arricchito questa volta di un Dvd con una serie di interviste di Morandini senior con donne del cinema dal titolo ‘Chiaccherando con le amiche’. Doppio debutto davanti alla macchina da presa, quindi, per Morandini senior. “Il titolo del Dvd -dice Lia Morandini – spiega la scelta delle donne intervistate, che non vuole essere considerata discriminante per altre. Sarebbero state troppe! Non sarebbe bastato un dvd! Mio padre ha quindi scelto tra le sue amiche più intime”. Morandini Jr. pensa intanto già al prossimo libro, sempre dedicato alle donne del cinema italiano, ma “questa volta – dice – ci piacerebbe centrarlo sulle lavoratrici del cinema, ossia la presenza femminile nelle maestranze cinematografiche, sempre più numerosa ma nell’ombra più totale. Deve essere interessante la testimonianza, ad esempio, di una fonica. Anche perché si potrebbe rischiare – chiosa infine Morandini jr. parafrasando una canzone di De André – di “piangere le labbra assenti di tutte le belle passanti che non abbiamo saputo trattenere”. Sarà interessante anche leggere la recensione di Morandini senior del “suo” film nel prossimo annuario.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy