Tra Israele e Palestina spunta Il figlio dell’altra

E se il bambino che hai cresciuto non fosse il tuo? Al 30° festival di Torino esplode l'interrogativo (geopolitico) di Lorraine Levy
26 Novembre 2012
Tra Israele e Palestina spunta Il figlio dell’altra

Torino, sta per arrivare Il figlio dell’altra, ovvero il terzo incomodo tra Israele e Cisgiordania… Le fils de l’autre di Lorraine Levy verrà presentato domani 27 novembre in anteprima italiana al 30° TFF, nella sezione Festa Mobile (fuori concorso), dopo aver fatto molto discutere in Francia e i due freschi riconoscimenti – Gran Premio della Giuria e Premio per la miglior regia – al 25° Festival di Tokyo.
Di scottante, drammatica attualità, e sotto più aspetti, la storia. Durante la visita per il servizio di leva nell’esercito israeliano, Joseph scopre di non essere il figlio biologico dei suoi genitori, poiché appena nato è stato scambiato per errore con Yacine, palestinese dei territori occupati della Cisgiordania. La rivelazione getta lo scompiglio tra le due famiglie, costringendo ognuno a interrogarsi sulle rispettive identità e convinzioni, nonché sul senso dell’ostilità che continua a dividere i due popoli.
Cercando le risposte nel cuore della gente comune e affidando le speranze per il futuro alle donne e alle nuove generazioni, Il figlio dell’altra vanta un ottimo cast, in cui spicca Emmanuelle Devos (Sulle mie labbra, Coco avant Chanel). Per chi non potesse vederlo a Torino, una buona notizia: sarà distribuito da Teodora e spazioCinema il prossimo gennaio.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy