Richard Gere a Giffoni

Ci sarà anche l'American Gigolo al festival per ragazzi: ricca 44esima edizione, dal 18 al 27 luglio
8 Luglio 2014
Richard Gere a Giffoni
L'attore Richard Gere

Neppure Richard Gere ha resistito al richiamo del Festival delle meraviglie. Giffoni Experience, infatti, non è più solo una kermesse cinematografica: coniuga arte, musica, teatro e moda in un unico concept a misura di ragazzi ribattezzato Giffoentertainment. L’edizione 44, dal tema “Be Different”, avrà luogo dal 18 al 27 luglio a Giffoni Valle Piana (SA) e punta tutto su progetti originali e messaggi sociali. E non solo per i piccoli giurati: sono 3500 di età compresa tra i 3 e i 25 anni, in arrivo da 41 nazioni (per la prima volta anche dall’Azerbaijan e dal Libano), selezionati tra oltre 30 mila domande di partecipazione.L’American Gigolo si aggiunge alla lunga lista di celebrity hollywoodiane che negli anni passati hanno brillato sul blue carpet della manifestazione, da Meryl Streep a Susan Sarandon, da Nicolas Cage a Naomi Watts, confermando l’intuizione del regista Francois Truffaut che lo ha definito “il festival più necessario”. Gli altri ospiti internazionali sono stati annunciati attraverso i social network dominando le conversazioni in rete per diverse settimane, registrando il sold out dei biglietti per i “meet&greet” (gli incontri del pubblico con le star) in un tempo record tra i 3 e gli 8 minuti. Molti sono stati “scelti” e invitati su consiglio dei follower di Twitter (33.700) e dei fan di Facebook (103.000) incoronando la pagina del GFF la più interattiva al mondo.I più attesi sono Alan Rickman (il preside Severus Piton nella saga di Harry Potter), Lea Michele (idolo degli appassionati di Glee), (Matt Bomer (protagonista di White Collar), Dylan O’Brien (star di Teen Wolf e della pellicola The Maze Runner – Il labirinto), Ryan Guzman (Step Up All In, presentato al GFF in anteprima) e Micaela Reira (definita l’erede di Violetta, nuova eroina di Disney Channel per Cata e i misteri della sfera).  Tra i talenti nostrani presenti spiccano: Luca Argentero, Cesare Bocci, Lorella Boccia, il cast della fiction-rivelazione di Rai Uno Braccialetti Rossi, Marco D’Amore (Gomorra), Isabella Ferrari, Claudia Gerini, Max Giusti, Giulia Michelini, Ornella Muti, Ferzan Özpetek, Pif, Paolo Ruffini, Sydney Sibilia, Vittorio Storaro, e Giorgia Wurth.“Un’emozione collettiva – così descrive l’evento Claudio Gubitosi, direttore ed ideatore del GFF – per una splendida generazione: Giffoni risponde alla disillusione con la speranza, con un dinamismo stupefacente, incubatore di idee innovative. La sfida sarà ragionale anche in digitale e non solo come tecnologia. È un miracolo quello che riesce a realizzare con fondi tre o quattro volte inferiori a manifestazioni di genere”.Il festival spicca letteralmente il volo con l’anteprima di Planes 2 – Missione antincendio durante la quale sfrecciano in cielo aerei con piloti diversamente abili e prosegue con l’anteprima della commedia teen Colpa delle stelle, fenomeno assoluto al botteghino americano (48 milioni di dollari solo nei primi tre giorni in sala), adattamento del romanzo bestseller edito da Rizzoli e scritto da John Green (tra le 100 personalità più potenti al mondo secondo il Time).Sul palco del Giffoni Music Concept si esibiranno, tra gli altri, anche Negramaro, Giorgia, Rocco Hunt, Emis Killa, Zero Assoluto e Giulia From Above.In programma ci sono 163 opere, tra quelle in concorso e fuori, selezionate su 3760 titoli di 90 Paesi ma il menù del Festival comprende anche serie tv, documentari, cortometraggi, teaser delle pellicole per bambini più attese (con protagonisti Hello Kitty, Winx Club e Ape Maia) e anche una maratona Marvel. Il 25 luglio sarà presentato l’ultima fatica del maestro dell’animazione giapponese Hayao Miyazaki Si alza il vento.Giffoni coniuga un’anima green a uno slancio sociale fortissimo e quest’anno ospita in giuria alcuni piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma grazie ad Aura, l’organizzazione no-profit creata dal Festival. Tra gli appuntamenti che anticipano l’apertura della manifestazione spicca, domani, la creazione della Fondazione Giffoni, che, come racconta il sindaco Paolo Russomando, darà il via alle attività della cineteca regionale. Finalmente sono stati sbloccati i 20 milioni di euro per costruire la Multimedia Valley: nella prima decade di ottobre contiamo di aprire il cantiere”. “Una straordinaria iniziativa”: il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro sottolinea l’orgoglio “dell’elemento unico” che caratterizza la kermesse come “promozione culturale campana nel mondo”. “Il livello di partecipazione, di successo e di attenzione di questo genere di iniziative si misura sulla rete e i dati della classifica internazionale dimostrano che il GFF è in salita”.“Giffoni – conclude Caterina Miraglia, Assessore alla Cultura della Regione – è un vanto per la Regione. Rappresenta un punto di forza per la Campania perché non è un festival che si consuma in pochi giorni ma offre un percorso ragionato e continuato durante l’anno”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy