Polanski resta in carcere

Troppo forte il rischio di fuga: il ministro della giustizia svizzero nega la libertà provvisoria al regista
6 Ottobre 2009
Polanski resta in carcere

Il ministero della giustizia svizzero ha deciso che Roman Polanski non può godere della libertà provvisoria, raccomandando al Tribunale penale federale di Bellinzona di respingere il ricorso del regista arrestato in Svizzera una settimana fa. L’Ufficio federale di giustizia (Ufg) si oppone a un rilascio su cauzione di Polanski perché ritiene che il rischio di una fuga sia troppo alto, ha indicato a Berna il portavoce Folco Galli, confermando notizie di stampa. Il noto regista franco polacco é stato arrestato il 26 settembre 2009 all’aeroporto di Zurigo, in esecuzione di un mandato di cattura spiccato dalla Procura di Los Angeles per lo stupro di una 13enne avvenuto nel 1977. Nei giorni scorsi si era parlato di un possibile rilascio del regista in attesa di estradizione per assegnarlo a residenza coatta nel suo chalet di Gstaad, nell’Oberland bernese. Gli avvocati di Polanski avevano presentato la richiesta di rilascio lo scorso 29 settembre. Lo stesso giorno avevano presentato un ricorso al Tribunale penale di Bellinzona. La corte aveva indcato che si sarebbe pronunciata nelle prossime settimane.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy