La Mummia in vetta

Il fantasy con Brendan Fraser primo al box office. Vinta la Sfida con De Niro e Pacino, terzi i Coen
29 Settembre 2008
La Mummia in vetta

Tra Pacino e De Niro, a spuntarla è La Mummia. Il terzo capitolo della saga fantasy-horror (titolo completo La Mummia – La tomba dell’imperatore dragone) si aggiudica la sfida del weekend conquistando con 2.162.131 euro la testa del botteghino (sua anche la più alta media per sala, 4.640 euro). Continuano a piacere dunque le avventure dell’archeologo pasticcione Brendan Fraser, stavolta in trasferta cinese con moglie al seguito (Maria Bello) e un nuovo regista, quel Rob Cohen che ha sostituito Stephen Sommers, al timone nei primi due. Il film della Universal “doppia” la coppia di sbirri De Niro/Pacino in Sfida senza regole di Jon Avnet (1.074.810 euro), che deve accontentarsi del secondo posto, soffiato per un migliaio di euro all’improbabile spy-story dei Coen, Burn After Reading (1.073.069 euro). Scivolone per il super-eroe Will Smith: il suo Hancock passa in una settimana dal primo al quarto posto, con 903.018 euro, ma si consola guardando al totale incassato in Italia: 10.889.653 euro. Una bella cifretta, niente però se confrontato con quanto è riuscito a fare Kung Fu Panda (quinto questo weekend con 525.818 euro) nel nostro Paese dove ha guadagnato finora la bellezza di 16.384.549 euro. La seconda cinquina della top ten si apre con Il papà di Giovanna di Pupi Avati (366.356 euro), cui segue la new entry Un segreto tra di noi (297.886 euro), drammone familiare con Julia Roberts e Willem Dafoe. Chiudono il sorprendente Pranzo di ferragosto (che perde però due posizioni, dalla sesta all’ottava, e incassa 223.259 euro), Un giorno perfetto di Ozpetek (134.660 euro) e Parigi di Klapisch (124. 920 euro).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy