I bookie dicono Philomena

Si scommette sul Leone d'Oro: il favorito (quota 5.50) è il film di Stephen Frears, seguito da Miyazaki. Poche speranze per gli italiani
5 Settembre 2013
I bookie dicono Philomena

(Cinematografo.it/Adnkronos) – Si chiuderà sabato la 70esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il festival più antico e prestigioso al mondo. La Giuria, presieduta da Bernardo Bertolucci, dovrà scegliere quale dei venti film in concorso sia meritevole dell’agognato Leone d’Oro. Poche le possibilità di una vittoria italiana secondo le quote offerte dal bookmaker inglese Stanleybet: il favorito è Stephen Frears col suo Philomena, dato a 5.50. Il primo italiano quotato è Gianni Amelio con L’Intrepido offerto a 13.00, seguono a 17.00 Sacro GRA di Gianfranco Rosi e a 21.00 Via Castellana Bandiera di Emma Dante.
Philomena è invece marcato stretto da Kaze Tachinu (6.00), film d’animazione, forse l’ultimo in carriera, del maestro giapponese Hayao Miyazaki. Bancato a 7.50 è il regista taiwanese Tsai Ming-Liang col nuovo lungometraggio Stray Dogs, storia del viaggio di un padre alla ricerca di un’Arca di Noè che permetta la sopravvivenza dei suoi figli in una società completamente folle e divorata dal consumismo. Segue a quota 8.00 il controverso Under The Skin, dramma fantascientifico di Jonathan Glazer con protagonista una conturbante Scarlett Johansson, mora per l’occasione.
L’eco-noir dell’apprezzata regista indipendente Kelly Reichardt, Night Moves, storia di tre ambientalisti radicali che si uniscono per far esplodere una diga idroelettrica, è dato invece a 9.00. Segue a 10.00 The Unknown Known, il documentario di Errol Morris su Donald Rumsfeld, uno dei grandi architetti della guerra in Iraq. Bancati a 11.00 sono sia il tedesco Die Frau Des Polizisten sia Joe, primo film drammatico del regista David Gordon Green, con protagonista Nicholas Cage.
Alla stessa quota dell’italiano L’Intrepido viene offerto l’eccentrico The Zero Theorem del già vincitore del Leone d’Argento 1991 Terry Gilliam, e anche il regista algerino Merzak Allouache, in concorso con l’interessante Es Stouh. Segue a quota 15.00 il drammatico La Jalousie, nel quale Philippe Garrel ha diretto il talentuoso figlio Louis in un affascinante bianco e nero.
I quotisti britannici dimostrano ben poca fiducia per Miss Violence di Avranas, per l’israeliano Ana Arabia e per Child of God del poliedrico James Franco, dati tutti a 17.00. Stesse possibilità per Parkland e l’italiano Sacro GRA di Gianfranco Rosi che mostra il fascino nascosto del Grande Raccordo Anulare di Roma.
Chance ulteriormente ridotte per Via Castellana Bandiera della nostra Emma Dante, e per Tracks di John Curran: una loro eventuale vittoria varrebbe infatti ben 21 volte la posta in gioco. Chiude la classifica il discusso Tom A La Ferme dell’enfant prodige del cinema canadese Xavier Dolan, offerto a 26.00.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy