Harry, che voice!

"Fare l'attore è divertente", dice il Connick Jr. di Winter il delfino. Altrimenti noto come il Sinatra dei nostri tempi
19 Gennaio 2012
Harry, che voice!

Quando si dice il destino nel nome. La fortuna di Harry Connick Jr. al cinema coincide infatti con la famosa commedia di Rob Reiner. E non a caso: la colonna sonora di Harry ti presento Sally si trasforma nel suo primo album di platino e in un Grammy. Ma il bambino è precoce e incide il primo disco a 10 anni e nei 30 anni che seguono colleziona più di 20 album, attraversa ogni genere, dal jazz al funk e blues, riceve numerosi premi, e viene subito accostato per il timbro di voce a Frank Sinatra.
Non perde tempo, tra una canzone e l’altra, ingrossa il curriculum di attore: circa 20 venti film (da piccole parti a protagonista) e una sitcom popolarissima (Will & Grace). Non fuma, non beve ed è sposato felicemente da 15 anni con Jill Goodacre, da cui ha avuto tre figlie. Insomma un bravo ragazzo (ha 44 anni) dagli occhi blu che ispira simpatia: perfetto per il ruolo del dottor Clay in Winter il delfino 3D, che in America ha incassato oltre 70 milioni di dollari e da noi è appena uscito per Warner Bros. Una bella cifra in tempi in cui i film che fanno sussultare il box office si contano sulle dita. Il successo si deve alla genuinità del soggetto: L’incredibile storia, destinazione famiglie, ne ha alle spalle una che sembra inventata per far contenti grandi e bambini. L’epopea del coraggioso delfino Winter, incastrato per errore in una trappola di granchi, scampato alla morte e rimasto menomato. Il fatto è veramente accaduto in Florida nel 2005, sono reali lo sforzo compiuto dal personale del Clearwater Aquarium per tenere in vita Winter, e la protesi progettata appositamente per lei. Per Connick è stata una bella esperienza, perché ama questo lavoro: “Mi diverto moltissimo. Al contrario di altri colleghi che sono stanchi di alzarsi presto la mattina. A me sembra incredibile perfino di essere qui con voi”, ci dice a Londra dove lo abbiamo incontrato. “Poi immaginate il set del film: solo costume da bagno e Tshirt, il paradiso insomma!”.
Connick non avevo mai avuto a che fare con i delfini: “Li aveva solo visti da lontano. Mi piacciono gli animali, mia sorella è un buon dottore e si prende cura di loro, però non immaginavo fossero così intelligenti. All’inizio non sapevo nemmeno che fosse una storia vera, né che avremmo avuto a che fare con Winter in carne e ossa! (hanno usato una controfigura animatronica per le scene più pericolose, ndr). Certo, per arrivare a questo grado di intimità abbiamo lavorato moltissimo, passato insieme ore, giorni. Vi sembrerà pazzesco ma a volte mi sembrava che Winter leggesse il pensiero”.
Oltre a Connick, nel cast del film ci sono Ashley Judd, Kris Kristofferson e Morgan Freeman, i giovanissimi Nathan Gamble e Cozi Zuehlsdorff. “Ci siamo affezionati tutti a Winter. Le piace giocare e far ridere la gente e quando ci riesce è felice. C’è una scena in cui rifiuta di giocare con Nathan, si gira sul dorso, chiude gli occhi e butta fuori l’aria in segno di protesta. Ancora oggi mi chiedo: come hanno fatto? E’ incredibile! C’è qualcosa di speciale in lei, forse ciò che ha passato o il fatto che sia sopravvissuta, mentre altri non ce l’avrebbero fatta”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy