Gli indifferenti, manifesto e trailer

Dal capolavoro di Alberto Moravia, una nuova trasposizione con Valeria Bruni Tedeschi, Edoardo Pesce e Giovanna Mezzogiorno. Dal 24 novembre on demand sulle principali piattaforme
12 Novembre 2020
In evidenza, Streaming
Gli indifferenti, manifesto e trailer

È uscito il trailer di Gli indifferenti, liberamente ispirato dal romanzo di Alberto Moravia, diretto da Leonardo Guerra Seràgnoli. Nel cast Valeria Bruni Tedeschi, Edoardo Pesce, Vincenzo Crea, Beatrice Grannò, Giovanna Mezzogiorno.

Gli indifferenti è una produzione Indiana Production e Vision Distribution. Prodotto da Fabrizio Donvito, Daniel Campos Pavoncelli, Benedetto Habib, Marco Cohen per Indiana Production, in coproduzione con Ines Vasiljevic, Nicola Lusuardi per Nightswim, in coproduzione con Le Spectre, in collaborazione con Sky, in collaborazione con Amazon Prime Video.

Dal 24 novembre sarà disponibile on demand su Sky Primafila, Apple Tv, Google Play, Chili, Rakuten, Timvision, Infinity, Miocinema, Iorestoinsala, Cg Digital, The Film Club.

Roma oggi. Qualche scossa d’assestamento per un terremoto in centro Italia rende il clima sospeso. Mariagrazia Ardengo (Valeria Bruni Tedeschi) e i suoi due figli, Michele (Vincenzo Crea) e Carla (Beatrice Grannò), non hanno più soldi. Negli ultimi tre anni, Leo Merumeci (Edoardo Pesce), un manager tuttofare, divenuto nel frattempo amante di Mariagrazia, le ha fatto dei prestiti permettendole di ripagare alcuni debiti e continuare a fare la vita agiata di sempre. Michele, appena tornato da un viaggio all’estero, intuisce, anche grazie alla sua relazione con Lisa (Giovanna Mezzogiorno), un’amica di famiglia, che dietro l’apparente generosità di Leo, si cela un piano meditato a lungo per ottenere l’unico bene che è rimasto alla famiglia Ardengo: l’attico in cui vivono. Mariagrazia è troppo innamorata di Leo per dare ascolto al figlio e allora sta a Carla – che appena diciottenne riceve delle attenzioni morbose dallo stesso Leo – tentare di scuotere la sua famiglia dall’indifferenza in cui si era rifugiata.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy