Da 24 ore a 48 giorni…

Kiefer Sutherland, il Jack Bauer del serial-tv, passerà un mese e mezzo in carcere. Per guida in stato d'ebbrezza
6 Dicembre 2007
Da 24 ore a 48 giorni…

(Cinematografo.it/Adnkronos) – Arrestato a settembre per guida in stato di ebbrezza, l’attore Kiefer Sutherland è stato formalmente condannato in California a 48 giorni e ha deciso di scontare subito la pena in una cella del carcere di Glendale, secondo quanto riferito dal suo avvocato, Blair Berk. Figlio d’arte e protagonista della serie tv 24, 41 anni il prossimo 21 dicembre, l’attore canadese aveva ammesso la sua colpevolezza in ottobre dopo essere stato fermato per un’inversione di marcia vietata e dopo essere risultato positivo alla prova dell’etilometro, come già accaduto in passato. In un primo momento era stata ventilata l’ipotesi che Sutherland scontasse la condanna tra fine dicembre e inizio gennaio, quando si fosse fermata la produzione della serie tv seguita in media da 13,5 milioni di spettatori. Ma lo sciopero degli sceneggiatori di Hollywood ha bloccato anzitempo la produzione ed ora l’interprete dell’agente segreto dell’antiterrorismo Jack Bauer trascorrerà i suoi giorni in carcere chiuso in una cella di 3 metri per 2,5, quando non lavorerà nella lavanderia o nelle cucine del carcere. 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy