Brividi a Taormina

Ti piace Hitchcock? di Dario Argento al festival con Batman Begins e La mannaia di Costa-Gavras
7 Giugno 2005
Brividi a Taormina

Il nuovo thriller di Dario Argento, l’omaggio di Ettore e Silvia Scola a Sergio Amidei e la denuncia sociale di Costa-Gavras. Questi alcuni dei principali eventi che, insieme alla già annunciata anteprima di Batman Begins, il premio alla carriera a Charlotte Rampling e i festeggiamenti a Malcolm McDowell, segneranno il prossimo Festival di Taormina, in programma dall’11 al 18 giugno. “Mai come in questa edizione – ha sottolineato il direttore artistico Felice Laudadio – la presenza italiana è stata così forte in cartellone: a differenza del passato, quando l’imminenza di Venezia scoraggiava la partecipazione ad altri festival, il nostro cinema si afferma quest’anno per quantità e qualità”. Fra i titoli più attesi Ti piace Hitchcock, l’omaggio al maestro del brivido con cui Argento ha già vinto il festival del film fantastico di Bruxelles. Il thriller, destinato a una circuitazione televisiva come primo di  sette episodi, accompagnerà al Teatro Antico il documentario di Scola e sua figlia sullo sceneggiatore di  Roma città aperta e la rilettura della tragedia greca Ecuba diretta da Irene Papas e Giuliana Berlinguer. Sempre nella stessa sezione, a rappresentare il grande cinema americano saranno l’attesissimo Batman di Christopher  Nolan, in programma il 16 giugno, e The Shadow Dancer di Brad Mirman, con Harvey Keitel e Giancarlo Giannini. Chiuderà la programmazione Le couperet (La mannaia), giallo sociale già apprezzatissimo in Francia, con cui Constantin Costa-Gavras punta il dito contro la disoccupazione, l’individualismo e la precarietà della vita contemporanea. 
Completano la sezione “Grande cinema al teatro antico” la commedia sul calcio The Games of Their Lives, con cui il promettente David Anspaugh celebra l’unico successo degli Stati Uniti ai mondiali contro i più blasonati cugini inglesi, ‘Incautos’ di Miguel Bardem con Victoria Abril e il bollywoodiano Schatten der Zeit del tedesco Florian Gallenberger, che aprirà la programmazione dopo uno spettacolo di danze e musiche indiane. Il Taormina Arte Award for Cinematic Excellence, messo a disposizione dallo sponsor Harry Winston, andrà ai registi Hugh Hudson e Bob Rafelson, alle attrici Charlotte Rampling, Victoria Abril e Irene Papas e a Malcolm McDowell. In occasione del suo compleanno, al celebre attore di Arancia meccanica si brinderà a “latte più”, nel corso di una festa in programma il 13 maggio. Molti dei premiati incontreranno poi il pubblico per le consuete “Lezioni di cinema”. Ciascuno omaggiato da una programmazione di quattro titoli, saliranno in cattedra Virna Lisi, Hudson, Rafelson, Laura Morante, Malcolm e Andie McDowell.
Tra le novità di quest’anno, la premiazione del neonato ItaliaFilmFest che rimpiazza la tradizionale cerimonia dei Nastri d’Argento. “Un evento autoprodotto”, lo definisce Laudadio, appositamente collocato nella serata del 12 giugno per consentire ai partecipanti di recarsi prima alle urne per il referendum. Nel corso della cerimonia, teletrasmessa dalla Rai, saranno consegnati ben undici premi a film di produzione italiana apparsi nelle sale o nei festival internazionali negli ultimi dodici mesi.  In giuria personaggi del calibro di Mario Monicelli, Dante Ferretti ed Ennio Morricone, a consegnare i riconoscimenti saranno tra gli altri i figli d’arte Giovanna Gravina Volonté, Luca Magnani e Massimo Cristaldi. Dopo anni d’assenza torna anche una sezione competitiva dedicata ai lungometraggi. In concorso ben 12 opere prime e seconde da tutto il mondo, tra cui Gli occhi dell’altro con Lucrezia Lante Della Rovere,  il provocatorio I am a Sex Addict  e l’inglese The Fever, diretto da Carlo Nero, figlio del celebre Franco, e interpretato dalla madre Vanessa Redgrave. La sezione dei corti siciliani assume infine un respiro internazionale, aprendosi ad opere di sei diversi paesi, mentre si inaugura anche una “Mostra mercato del Dvd e del libro di cinema” che ospiterà la presentazione, tra gli altri, dei volumi Il colore del sangue di Felice Laudadio e Anni fuggenti, il romanzo del cinema italiano del critico Silvio Danese. Una selezione dei film in cartellone sarà come di consueto riproposta nella Capitale, nell’ambito della manifestazione “Taormina a Roma”. Alla presenza del regista, il 27 giugno inaugurerà la programmazione Le couperet di Costa-Gavras.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy