Bombay Dreams

La più grande industria cinematografica del mondo prevede di raddoppiare il fatturato interno entro il 2014
19 Marzo 2010
Bombay Dreams

La Federazione indiana delle camere di commercio, dell’industria e delle società di ricerca, la KPMG, ha recentemente comunicato i dati di previsione dell’andamento del fatturato del comparto dello spettacolo e dell’home entertainment. Dagli attuali 587 miliardi di rupie, equivalenti a circa 12,9 miliardi di dollari, si prevede per il 2014 un fatturato complessivo di 23,9 miliardi, quasi il doppio. Per quanto riguarda l’industria cinematografica, malgrado il calo del 14% registrato nel 2009 in seguito alla recessione internazionale, alla contrazione della distribuzione, alle minori entrate di botteghino ed alla concorrenza della Premiere League di cricket, si prevede un incremento annuo del 9% che porterebbe il fatturato del 2014 a circa 3 miliardi di dollari. Un incremento ancora più spettacolare è atteso nel campo della televisione dove si passerebbe dagli attuali 5,6 miliardi di dollari agli 11,4 del 2014. Il settore dell’animazione e del VFX arriverebbe nello stesso anno ad 1 miliardo con un incremento annuo, dal 2010 al 2014, del 18,7%. L’unica area che non ha mai visto restrizioni di guadagno è stata quella del gioco che ha fatto registrare per lo stesso 2009 un incremento del 22% rispetto all’anno precedente, prevedendosi per il futuro picchi del 32%. Insomma, nonostante la recessione e la crisi internazionale, l’India sogna e prevede di raddoppiare il fatturato dell’entertainment. Saranno anche pieni di balli incomprensibili e sceneggiature fantasiose, ma i film indiani continuano ad affascinare e fare cassa.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy