Arcipelago Capitale

Ritorna dal 12 giugno a Roma il festival dei corti: in retrospettiva, Valerio Mastandrea e i De Serio
10 Giugno 2009
Arcipelago Capitale

“Ci vuole generosità per fare corti, soprattutto adesso che il cinema riceve poco sostegno rispetto a quello di cui avrebbe bisogno”. Lo  assicura Stefano Martina, direttore artistico del Festival internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini Arcipelago, in programma a Roma dal 12 al 18 giugno al Multisala Intrastevere. Nonostante l’edizione 2009 si annunci dunque “più autarchica” a cause della generalizzata scarsità di risorse – assicura Martina – sarà comunque ricca di film e proposte.
Più di 1200 i corti pervenuti alla sezione internazionale The Short Planet,  per la quale ne sono stati selezionati 40, di tutti i generi e provenienti da  paesi di solito poco rappresentati dal punto di vista cinematografico, come l’America del Sud e l’Europa dell’Est. 24 le opere, tra cui un videoclip, che saranno  invece ospitate sul portale internet di Fastweb e sottoposte al giudizio del pubblico: le due più votate saranno premiate durante la prossima edizione del Festival del Film di Roma.
Per quanto riguarda il Concorso Nazionale, forte la presenza del Centro Sperimentale di Cinematografia, la cui partecipazione – spiega Martina –  “è  per Arcipelago assai qualificante, poiché rappresenta uno dei maggiori punti di eccellenza nella produzione italiana di corti”. Molto vari i film in competizione, che vanno  dal precoce esordio di un liceale romano a un racconto inedito della New York post-11 settembre, dalle atmosfere giapponesi di Voci di rugiada, ricostruite ad arte nella campagna laziale, all’Autostop dei fratelli Godano, “on the road saffico breve e rovente, con Claudia Pandolfi e Diane Fleri”. Da segnalare fuori concorso anche il corto di Edoardo Winspeare commissionato dalla casa di moda Louis Vuitton, Il primo anniversario.
Grande spazio sarà poi dedicato al documentario tramite le rassegne Extra Large e Itinerari, mentre protagonista indiscusso delle retrospettive sarà Valerio Mastandrea “attore che – come spiega il responsabile della sezione Outsiders Fabio Bo – ha percorso forse più di ogni altro il mondo del cortometraggio. E’ un eroe tipicamente generazionale del nostro cinema”. Oltre che interprete, Mastandea è anche regista di short, e così Arcipelago ha deciso di riproporre Trevirgolaottantasette, presentato a Venezia nel 2005 e premiato col Nastro d’Argento.
La kermesse ospiterà infine altre due omaggi, dedicati rispettivamente ai fratelli De Serio e a Corso Salani, mentre si conferma la partnership con il Dams e l’attenzione ai diritti umani, cui è ispirato l’evento speciale Tutti i diritti del Mondo 3.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy