Addio Girardot

A 79 anni se ne va l'attrice francese, lanciata da Rocco e i suoi fratelli. Per Cocteau, "il più bel temperamento drammatico del Dopoguerra"
28 Febbraio 2011
Addio Girardot
L'attrice Anne Girardot

E’ morta all’ospedale Lariboiserie di Parigi l’attrice Annie Girardot, aveva 79 anni. Lo riferisce il sito internet del quotidiano Le Figaro. Al suo fianco la figlia, Giulia Salvatori, e la nipote lola Vogel. Dal 2006 la Girardot era ammalata di Alzheimer e aveva perso la memoria. Era stata definita da Jean Cocteau “il più bel temperamento drammatico del Dopoguerra”. Nata il 25 ottobre del 1931, la Girardot, allieva del conservatorio di Rue Blanche, inizia a lavorare di sera alla fine degli anni ’40 nei cabaret parigini con il nome di Annie Girard. Nel ’54 inizia a lavorare alla Comedie Francaise dove è notata da Jean Cocteau. Nel ’56 debutta al cinema in Treize à table, per il quale vince il Prix Suzanne Bianchetti. Ma è Luchino Visconti a lanciarla nell’Olimpo delle grandi attrici quando la vuole nel ruolo della prostituta in Rocco e i suoi fratelli del 1960. Sul set conosce Renato Salvatori che diventerà suo marito e padre di sua figlia Giulia. Lavora con Mario Monicelli, Roger Vadim, Marco Ferreri, Giuseppe Patroni Griffi, Claude Lelouch e
nel 1977 vince il Premio Cesar come miglior attrice, per la sua interpretazione nel film Docteur Françoise Gailland. Un secondo Cesar come miglior attrice non protagonista lo vince nel 2002 per La pianista di Michael Haneke, con il quale collaborerà di nuovo quattro anni dopo in Niente da nascondere. Nel 2006 le viene diagnosticato il morbo di Alzheimer, documentato nel docufilm del 2008 di Nicolas Baulieu Annie Girardot, Ainsi va la vie e nel libro scritto dalla figlia Giulia nel 2007, La memoire de ma mère.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy