Rosso e nero

ITALIA - 1954
E' una rassegna di sketches comici, di canzoni sceneggiate ("Aveva un bavero ...", "Canzone da due soldi "), di numeri di ballo. L'atteggiamento di un giovanotto, inutilmente assediato da una giovane procace; l'accanita ricerca di una bella ragazza, rincorsa da un intraprendente signore nelle varie fasi della storia dell'umanità (dal paradiso terrestre all'ottocento); la parodia dei film di gangsters americani; l'allegria di una cantante di strada... questi sono gli esili motivi, dai quali si sviluppa il racconto cinematografico.

CAST

NOTE

- COREOGRAFIE DI GISA GEERT.

CRITICA

"Se nell'insieme lo spettacolo c'è, il film considerato nelle sue varie parti presenta parecchi punti deboli, dovuti alla scarsa vena inventiva e allo squilibrio, a volte stridente, tra i vari episodi." (Alberto Albertazzi, 'Intermezzo', 30 settembre 1954)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy