La ragazza con la valigia

ITALIA, FRANCIA - 1960
Lorenzo Mainardi è un 16enne di buona famiglia. Un giorno suo fratello Marcello gli chiede di parlare con Aida, una ballerina che ha sedotto e che poi ha lasciato ad aspettarlo invano davanti a un'autorimessa, per farla desistere e allontanarla definitivamente. Lorenzo accetta a malincuore ma, mentre ascolta i racconti di Aida, si lascia affascinare dalla sua bellezza. Il ragazzo sente il bisogno di proteggerla e per questo cerca in ogni modo di trattenerla in città, inventando bugie che fanno insospettire la sua famiglia e gli adulti che lo circondano. Così, seriamente preoccupato per lui, Don Pietro, il suo insegnante di matematica, decide di parlare con Aida e le consiglia di lasciare la città: del resto tra lei e Lorenzo c'è troppa differenza d'età e di ceto sociale. Lei capisce e fugge a Rimini, seguendo il miraggio di un lavoro sicuro. Nella cittadina della Riviera romagnola, Aida dovrà scontrarsi ancora una volta con la più dura delle realtà, mentre Lorenzo è sulle sue tracce per salutarla e darle il suo ultimo, piccolo aiuto.

CAST

NOTE

- ESTERNI GIRATI A RICCIONE E PARMA.

- CLAUDIA CARDINALE E' DOPPIATA DA ADRIANA ASTI.

- DAVID SPECIALE 1961 A CLAUDIA CARDINALE.

CRITICA

"[...] Il cinema di Zurlini è certamente indice di una raggiunta maturità espressiva e di un sapiente gusto figurativo non privo di un supporto letterario di buona lega. La scioltezza narrativa della "Estate violenta" e in maggior misura della "Ragazza con la valigia", dove la costruzione del personaggio di Aida si articola in una serie di notazioni pungenti e visivamente sorprendenti, si integra in un discorso culturale legato a certi aspetti importanti della nostra società. [...]". (Vittorio Spinazzola, "Film 1963", Feltrinelli Editore, 1963).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy