La monaca di Monza

ITALIA - 1968
Virginia De Leyva, madre superiora in un convento di suore a Monza, viene convinta dal cappellano don Arrigoni a dare rifugio a Giampaolo Osio, un giovane famoso per le sue avventure amorose e colpevole di aver ucciso in duello un cavaliere spagnolo. Il primo incontro fra i due, anche se brusco, lascia un segno e, mentre Virginia nasconde la sua attrazione per il giovane, Giampaolo convince due suore ad aiutarlo a entrare nella stanza della madre superiora. Invece di respingerlo, Virginia diviene così la sua amante e solo dopo qualche tempo e perché costretta, lo denuncia. Quando scopre di essere rimasta incinta, però, Virginia decide di aiutare il suo amante a evadere. Lo scandalo è ormai sulla bocca di tutti...

CAST

NOTE

- REVISIONE MINISTERO NOVEMBRE 1998.

CRITICA

"La sceneggiatura (...) dove gli svarioni storici non sono né macroscopici né determinanti, risente di una preoccupazione prima, quella di salvare a tutti i costi la faccia della inquieta protagonista". (L. Sambonet, 'Film Mese', 26, marzo 1969)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy