Il capitano degli ussari

ITALIA - 1940
Il capitano degli ussari
Varady, ex capitano degli ussari, viene convocato urgentemente dalle sue sorelle nella tenuta di famiglia situata nella campagna ungherese. Suo figlio, che studia a Budapest, si è messo nei guai, contraendo molti debiti. Varady, una volta arrivato nella capitale ungherese, si lascia andare alla vita sregolata insieme a suo figlio e sperpera i soldi che le sue sorelle gli hanno affidato. Il figlio è innamorato di una ballerina e Varady, appena la vede, riconosce la donna che ha amato quando, da capitano, era di stanza a Budapest. Anche lei gli confessa di amarlo ancora, ma prima di sposarla, Varady dovrà vedersela con suo figlio e con i suoi sentimenti.
  • Durata: 68'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: commedia omonima di Sándor Szlatinay
  • Produzione: GIORGIO ASINARI PER NUOVA FILM
  • Distribuzione: ICI

NOTE

- IL FILM E' STATO GIRATO NEGLI STABILIMENTI FERT DI TORINO ED E' LA VERSIONE ITALIANA DEL FILM "GLI USSARI DI BERGERY", REALIZZATO DAL REGISTA IN UNGHERIA NEL 1939-1940.

CRITICA

"Il film, con tanta Ungheria, avrebbe potuto essere collocato in un qualunque altro paese del mondo, senza perdere nulla del suo carattere che è quello di una commediola non troppo divertente, imbastita su situazioni fruste, ed immersa in un'atmosera convenzionale (...) Enrico Viarisio è il capitano e fa del suo meglio per destreggiarsi tra il comico e il sentimentale; la danzatrice è Clara Tabody, che danza bene ma recita così così". (Arnaldo Frateili, 'La Tribuna' 24 giugno 1941)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy