I PAVONI

ITALIA - 1994
I PAVONI
A Cesenatico, al funerale del giovane Carlo Mazzanti, morto con la sua moto, si presentano gli amici: Vittorio, ambizioso e snob, studente con poco profitto, figlio di Andrea, un facoltoso imprenditore locale; Giovanni, tossicodipendente, addetto ad un distributore di benzina; Paolo, commesso in un supermarket; Bruno, che lavora nel vivaio di anguille del fratello; Davide, un giovane meridionale disoccupato, che vive in perenne attrito col padre Carmelo. Dapprima costoro convincono Paolo, che ci prova pentendosi del gesto, a sedurre Vanessa, la ragazza di Carlo; quindi il ragazzo si fa plagiare da Vittorio, che gli sceglie il nuovo "look" da sfoggiare e lo costringe ad acquistare, con le cambiali, una lussuosa cabriolet. Poi Vittorio (che ha rubato le perle della madre, ed al padre che tenta di farlo ragionare dapprima irritato e poi preoccupato, oppone resistenza) comincia ad accennare Paolo il progetto di eliminare i suoi parenti per ereditare. Chiedendo in prestito i soldi alla sorella, paga la complicità di Paolo, di Giovanni che adesso lavora nel ristorante della sua nuova ragazza, e di Davide, che ha acquistato tute e spranghe per l'impresa - alla quale Bruno si sottrae all'ultimo - che viene compiuta con spietata determinazione. Solo Davide non regge allo scempio, e scappa con le maniche insanguinate, finendo azzannato da un cane, il cui padrone, all'indomani della scoperta, denuncia l'episodio ai carabinieri che così riescono ad individuare ed arrestare i responsabili. Costoro per procurarsi un alibi, si erano subito dopo il delitto recati in discoteca, dando fastidio a Vanessa e facendosi cacciare fuori. In carcere Vittorio riceve dall'avvocato una lettera scritta precedentemente dal defunto padre: un tentativo di farlo ragionare e ravvedere.
  • Durata: 103'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: A.M.A. FILM, SACIS, SILVIO BERLUSCONI COMUNICATIONS
  • Distribuzione: ISTITUTO LUCE (1994)

NOTE

I Cinque attori protagonisti - eccetto Rinaldo Rocco - sono tutti esordienti.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy