Canzone appassionata

ITALIA - 1953
Lucia Spinelli, rimasta orfana a dieci anni, è cresciuta in casa di una ricca signorina, Carla Parodi, che ne ha fatto la sua domestica. Quando la fanciulla compie i diciott'anni, Carla, donna autoritaria, le propone o meglio le impone di sposare suo fratello, che vive con lei. E' un capitano marittimo al servizio della società di navigazione di cui Carla è la proprietaria. Il matrimonio, allietato dalla nascita di una bambina, potrebbe anche essere felice, se le continue intromissioni dell'autoritaria Carla non provocassero la ribellione di Lucia. Quando la bambina compie cinque anni, Carla obbliga il fratello a metterla in collegio, asserendo che Lucia non sa educarla. In tal modo viene tolta a Lucia la possibilità di una tollerabile vita familiare e lei diventa quindi una facile preda per Alberto, un avventuriero, che diviene il suo amante e la spinge alla carriera di canzonettista. Dopo aver lasciato il marito, Lucia gira il mondo al fianco di Alberto che, oltre ad essere il suo impresario, si è tuffato nei più loschi traffici. Ritornata in Italia dopo alcuni anni, rivede la figlia. Quando scopre che Alberto è riuscito a sedurla, cerca di far troncare la relazione e non riuscendoci, uccide il suo amante.

CAST

CRITICA

"[...] La pellicola ha pochissimi pregi e tra questi non certo l'interpretazione che è forzata e melodrammatica. La vicenda è falsa e tortuosa; discreti soltanto la fotografia e il momento musicale". (E. Fecchi, "Intermezzo" 6, 31 marzo 1954).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy