Ninetto Davoli (Giovanni Davoli)

SAN PIETRO A MAIDA, Catanzaro (Italia), 11 Ottobre 1948
 

BIOGRAFIA

Ninetto Davoli
Attore. Di origine calabrese, si trasferisce con la famiglia a Roma e cresce nel quartiere Predestino. Il suo sorriso e la sua simpatia conquistano diversi registi, primo tra tutti Luigi Zampa che lo sceglie giovanissimo per una piccola parte in "La Romana" (1954). Il debutto al cinema avviene all'età di 15 anni, nel 1964, come comparsa in "Il Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini, lo stesso regista che lo sceglie come protagonista, affianco a Totò, in "Uccellacci e Uccellini" (1966). La collaborazione continua con "Edipo Re" (1967), "Le streghe" (1967) e "Capriccio all'italiana" (1968). In tutto sono nove i film di Pasolini in cui appare e tra i due nasce inevitabilmente un forte legame non solo lavorativo, ma anche di amicizia. Durante quegli stessi anni lavora anche con Carlo Lizzani, in "Requiescant" (1966), e con Giuliano Gemma, comparendo in film come "Il maschio ruspante" (1972) e "Spogliamoci così senza pudor..." (1977). Tra gli altri registi, viene diretto da Bernando Bertolucci, Franco e Sergio Citti, Giuliano Montaldo, Elio Petri e Marco Vicari. Una carriera ricca di titoli e partecipazioni importanti, per le quali però riceve pochi riconoscimenti. Non solo cinema ma anche televisione, sin dagli anni Settanta compare in diverse fiction. Tra queste: "Le avventure di Calandrino e Buffalmacco" (1975, di Carlo Tuzii), "Il vigile urbano" (1989, di Franco Castellano e Giuseppe Moccia),"Rino Gaetano - Ma il cielo è sempre più blu" (2008, di Marco Turco) e "Romanzo criminale - La Serie" (2008, di Stefano Sollima). Nel 2015 riceve il Nastro d'Argento alla carriera dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. È sposato, ha due figli e fa parte della Nazionale italiana di calcio composta da cantanti e attori.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy