Oggi in tv, nella Calabria delle Anime nere

Visioni in quarantena sui canali free. Anche i fratelli Coen e Ingrid Bergman tra i protagonisti dei film consigliati dalla redazione per giovedì 2 aprile
2 Aprile 2020
In evidenza, Tv
Oggi in tv, nella Calabria delle Anime nere

Una grande commedia dei fratelli Coen, il ruolo che è valso il secondo Oscar alla divina Bergman, il primo capitolo dei Pirati dei Caraibi e due tra i più importanti film italiani degli ultimi anni. La redazione di Cinematografo consiglia cinque film programmati nell’offerta televisiva dei canali in chiaro.

 

 

A SERIOUS MAN – Iris (canale 22), ore 17:05

“Anni ’60 atipici, ovvero Yiddish, tra accademia (scientifica), case tutte uguali, scuola ebraica e vestiario superrigido: per fortuna c’è Danny Gopnik, che si fa le canne e ascolta i Jefferson Airplane anziché prepararsi per il bar mitzvah. Nel frattempo, suo padre Larry (Michael Stuhlbarg), professore, ne sconta una più di Giobbe, perdendo la matematica certezza che esibiva ex cathedra […] Tra naturalismo, a rievocare probabilmente il Minnesota della giovinezza di Ethan e Joel, e stilizzazione comica, un piccolo film, un “Coen minore” potremmo dire, che rende più tenue se non tenero il celebre dark humour dei due fratelli, nella direzione di una commedia salace più che caricaturale sul way of life degli ebrei del Midwest.” (Federico Pontiggia)

 

ANASTASIA – Tv2000 (canale 28), ore 21:10

A Parigi alcuni emigrati russi, tra i quali il generale Bunin, decidono di presentare all’esule imperatrice madre una fittizia granduchessa Anastasia, la più giovane delle figlie di Nicola II, che si dice sia scampata all’eccidio della famiglia imperiale. Se la truffa riuscisse essi potrebbero inoltre impadronirsi di un’ingente somma che Nicola II aveva depositato alla Banca d’Inghilterra. La scelta cade su una povera ragazza, Anna Korff, che non ricorda nulla della sua vita ed ha passato lunghi anni al manicomio. Per questo film, Ingrid Bergman ha vinto il secondo dei suoi tre Oscar.

 

LA MALEDIZIONE DELLA PRIMA LUNA – Canale 5, ore 21:20

Nel XVII secolo, nel Mar dei Caraibi, Jack Sparrow viene suo malgrado coinvolto in una lotta senza tregua dall’astuto capitano Barbossa che ruba la sua nave (la ‘Black Pearl’), assalta e saccheggia la città di Port Royal e rapisce Elisabeth, la bella figlia del governatore. Amico di infanzia della ragazza, Will Turner decide di allearsi con Jack per tentare di battere Barbossa. A bordo della nave più veloce del regno, l’Interceptor, i due si mettono alla caccia del pirata. Quello che Will e Jack non sanno è che Barbossa ed il suo equipaggio sono vittime di una maledizione che li condanna a vivere come non-morti e a trasformarsi in scheletri quando splende la luna piena.

 

ANIME NERE – Rai Movie (canale 24), ore 23:05

“Un film potente, ricco, profondamente radicato, capace di ingrandirsi parallelamente allo sviluppo del racconto. Quasi di accumulare, visivamente e non solo, la profondità e la complessità di un territorio che mescola miti e leggende, criminalità e tradizioni, fantasmi e violenza. Dopo il bellissimo Saimir, dopo Il resto della notte, Munzi realizza la sua opera più ambiziosa, forse più difficile (soprattutto per il contesto ambientale), frutto di un lavoro straordinario sul campo (tre anni per la stesura della sceneggiatura, riscritture, casting per tutta la provincia di Reggio Calabria e sopralluoghi), di una direzione degli attori d’altri tempi e figlio di una volontà quasi antropologica, esplorativa, indispensabile per portare a galla la “realtà” di personaggi così raramente vicini, prossimi.” (Valerio Sammarco)

 

 

FIORE – Rai Movie (canale 24), ore 00:55

“Ha un bello sguardo Claudio Giovannesi, che dopo Alì ha gli occhi azzurri e Wolf prosegue nel suo percorso debitore dei vari Pasolini, Truffaut e Dardenne per raccontare quanto, oltre alla libertà, il carcere diventi anche privazione di altro. […] Prison-movie e teen-movie convivono in maniera anomala e a tratti violenta: tensioni, frustrazioni, moti dell’animo e sbalzi d’amore diventano il basso continuo attraverso cui Giovannesi, bravo a non cedere mai alle tentazioni dell’enfasi, traccia le sonorità vive di un’esistenza turbolenta ma non necessariamente priva di speranza.” (Valerio Sammarco)

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy