Via col vento

Gone with the Wind

USA - 1939
Nella Georgia del 1861, attraverso le peripezie e i matrimoni di un'egocentrica ragazza del Sud, Rossella O'Hara, viene dipinto un affresco melodrammatico ma spettacolare e coinvolgente della guerra di Secessione. Il film ha battuto tutti i record di spettatori paganti nella storia del cinema e continua ad avere grandi ascolti televisivi. La frase che la protagonista pronuncia alla fine del film: "Ci penserò domani. Dopotutto, domani è un altro giorno" è divenuta proverbiale.

CAST

NOTE

- 9 PREMI OSCAR: MIGLIOR FILM, REGIA, ATTRICE PROTAGONISTA (VIVIEN LEIGH), ATTRICE NON PROTAGONISTA (HATTIE MCDANIEL, LA GOVERNANTE DI COLORE. FU IL PRIMO OSCAR DATO A UN'ATTRICE NERA), SCENEGGIATURA NON ORIGINALE (SIDNEY HOWARD), FOTOGRAFIA, ARREDAMENTO (LYLE WHEELER), MONTAGGIO E UN OSCAR SPECIALE PER IL PARTICOLARE USO DEL COLORE A WILLIAM CAMERON MENZIES.

- TRATTO DAL BEST-SELLER OMONIMO DI MARGARET MITCHELL "VIA COL VENTO" E' DIVENTATA LA STORIA D'AMORE PIÙ FAMOSA DEL CINEMA. IL TECHNICOLOR NON ERA MAI STATO PRIMA COSÌ SMAGLIANTE, LA LOCANDINA CON VIVEN LEIGHT E CLARK GABLE ABBRACCIATI SULLO SFONDO DI UN TRAMONTO DI FUOCO RESTA INDIMENTICABILE. IL COPIONE PASSO' TRA LE MANI DI SCOTT FITZGERALD E BEN HECH, COME LA REGIA CHE PASSO' DA GEORGE CUKOR A SAM WOOD PER FINIRE AL PIÙ MALLEABILE VICTOR FLEMING, PERCHE' IL VERO AUTORE DEL FILM FU IL PRODUTTORE DAVID O. SELZNICK CHE SAPEVA BENE QUELLO CHE VOLEVA E RISCHIO' NELL'OPERAZIONE 4 MILIONI DI DOLLARI, CIFRA IMPENSABILE A QUEI TEMPI.

- LOCANDINA DISEGNATA: SILVANO CAMPEGGI.

CRITICA

"Inimitabile (anche per la lunghezza) e incredibilmente sempreverde film-monumento, il più famoso e il più amato melodramma di sempre, dove il romanticismo di fondo si mescola a un grandioso affresco di storia americana, con costumi, musiche e scenografie da incorniciare. Per tacere degli attori. La cascata di otto Oscar lasciò ingiustamente a secco solo quel simpatico mascalzone di Clark Gable". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 8 giugno 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy