PRIGIONIERA DELLA TORRE DI FUOCO

ITALIA - 1952
La vicenda ci riporta all'Emilia del quattrocento e alle lotte tra potenti famiglie di feudatari. Cesco Maltivoglio e Marco Pepli partecipano alla guerra contro i Turchi: durante una battaglia, Cesco salva la vita a Marco. Malgrado l'inimicizia, che divide le loro due famiglie, i due giovani si giurano fraterna amicizia. Tornato nell'avito castello, Cesco apprende che sua sorella Bianca tiene prigioniera, in una torre, la giovane Germana della Valle. Costei venne rapita, a suo tempo, dal più giovane dei Maltivoglio e fu la causa della di lui morte. Cesco vorrebbe liberare Germana: Bianca vi s'oppone. Col tempo Cesco s'innamora della fanciulla, ma non osa confessarle il suo amore. Intanto i Pepli s'accordano con Cesare Borgia per muover guerra ai Maltivoglio: Marco, memore della giurata amicizia, avverte Cesco del pericolo. Avendo conosciuta Germana, Marco s'innamora della fanciulla, che ricambia il suo affetto. Quando le truppe dei Pepli assediano il castello, Cesco scopre la relazione, che s'è stabilita tra Marco e Germana. Egli si crede tradito e fa chiudere Marco in una segreta. Uno dei Pepli riesce a penetrare, attraverso un passaggio segreto, nel castello; ma Marco salverà ancora una volta i Maltivoglio, obbligando Cesco a ricredersi. Disperato per aver dubitato dell'amico, Cesco si getta nella mischia e viene ferito a morte: prima di morire assisterà alle nozze di Marco e Germana.

CAST

NOTE

I COSTUMI DI ELISA CEGANI SONO DI DARIO CECCHI.

CRITICA

"Ispirato ad una leggenda nella quale fanno la loro comparsa anche personaggi della storia, questo film appare troppo cupo e troppo monotono per poter destare un reale interesse. Notevoli alcuni pregi di montaggio nelle sequenze belliche, per le quali sorge però il dubbio che si sia fatto largo uso del materiale di repertorio(...)". (A. Albertazzi, "Intermezzo", n.11/12 del 30/6/1953).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy