Mordi e fuggi

ITALIA, FRANCIA - 1972
Tre anarchici, Fabrizio, Raoul e Silvia, rapinata una banca e ucciso un poliziotto per coprirsi la fuga si impadroniscono di due ostaggi: l'industriale farmaceutico Giulio Borsi e la sua amante Daniela Marcellini, studentessa. Seguiti da una decina di macchine della polizia, dai cronisti e dalla televisione, i rapinatori - la cui immunità è garantita dai due preziosi prigionieri - risalgono dal Lazio alla Toscana, in attesa che vengano accettate le loro condizioni per liberare Giulio e Daniela: cento milioni e un aereo per espatriare. I familiari dell'industriale, però, non si risolvono a sborsare la somma. Riusciti a disperdere la polizia, Fabrizio e gli altri riparano nella villa di un generale a riposo dove Daniela, disgustata dalla pusillanimità di Giulio che pur di salvarsi s'è dimostrato disposto a tutti i compromessi, cede al fascino brutale di Fabrizio. Finalmente giunge la notizia che i cento milioni e l'aereo sono pronti. Lasciata libera Daniela, gli anarchici insieme a Giulio raggiungono l'aeroporto di Pistoia (è lì che dovrà avvenire lo scambio). Cadono però in un tranello ordito dagli agenti. Nella sparatoria, muoiono i delinquenti, ma anche Giulio.
  • Altri titoli:
    Rapt à l'Italienne
    Dirty Weekend
  • Durata: 104'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: CARLO PONTI PER COMPAGNIA CIN.CA CHAMPION (ROMA), LES FILMS CORONA (PARIGI)
  • Distribuzione: MGM
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy