Le voci bianche

ITALIA, FRANCIA - 1964
Le voci bianche
Nel '700, i "musici", cioè i cantori evirati, sono molto ricercati nel campo dell'opera e perciò Meo, un giovane popolano di Roma, per sfuggire alla miseria, decide di diventare uno di loro. Grazie alla complicità di un chirurgo, Meo inizia la sua nuova carriera facendo leva sulle sue vere doti canore, ma il suo segreto non rimane a lungo tale. Tra le donne dell'aristocrazia romana, infatti, inizia a serpeggiare la voce che in realtà Meo sia ancora un uomo a tutti gli effetti. Quando il marito di una di loro, Lorenza, antica fiamma di Meo, inizia a sospettare, al giovanotto non rimane che correre ai ripari...
  • Altri titoli:
    Le sexe des anges
    Under Cover Rouge
    White Voices
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: SATIRICO
  • Specifiche tecniche: TECHNISCOPE TECHNICOLOR
  • Produzione: NELLO MENICONI E LUCIANO PERUGIA PER FRANCA FILM E CIN.CA, FEDERIZ (ROMA), FRANCO RIZ (PARIGI)
  • Distribuzione: CINERIZ - DOMOVIDEO

NOTE

- CONSULENTE STORICO-MUSICALE: ALFREDO BIANCHINI.

- COLLABORAZIONE ARTISTICA: LUIGI MAGNI.

- GIRATO NEGLI STUDI SAFA PALATINO. COSTUMI ESEGUITI DALLA CASA SAFAS.

CRITICA

"La satira viene fuori da un'efficace collaborazione fra i diversi elementi creativi: i gustosi costumi e le scenografie di Pier Luigi Pizzi (ma il merito è prima ancora dei registi, che hanno saputo fondere i costumi dei personaggi con gli sfondi autentici della Roma barocca), la recitazione guidata da un Paolo Ferrari scatenato, le argute citazioni musicali di Gino Marinuzzi Jr.". (Ermanno Comuzio, "Cinemforum", 38/39, novembre 1964)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy