LE AVVENTURE DI ENEA

ITALIA - 1974
Un gruppo di naufraghi arrivano sul litorale cartaginese: sono gli unici superstiti salvatisi dopo la distruzione di Troia per mano dei Greci. Enea, loro capo, chiede e ottiene da Didone, vedova di Sicheo, ospitalità onde riparare le navi e riprendere il mare. Ricevuti con onore nella reggia di Cartagine, Enea racconta gli ultimi giorni della sua città, la morte di Creusa, quella del padre Anchise la spinta verso l'Occidente dove, secondo un oracolo, avrebbe fondato un città giusta e potente. Tra Enea e Didone nasce subito un profondo affetto, la regina propone la loro unione e l'unione dei due popoli in una sola gente ma l'eroe troiano non può sottrarsi né ai fati né alla missione del suo popolo; e allorché le navi salpano l'ancora, Didone sulla riva fa sacrificio della sua vita. Durante una sosta del viaggio, Enea scende nell'Ade e vede il glorioso futuro di Roma. L'ombra di Anchise lo avverte che la gran foce di un fiume è vicina, come è vicina la fine del viaggio. Scendono e si stanziano con l'autorizzazione del re Latino, lungo le rive del Tevere; ma le fiere popolazioni del Lazio, temendo l'insediamento degli stranieri, dichiarano guerra. Dopo le prime vittime, Enea è costretto, onde evitare ulteriori dolori al suo popolo, ad accettare il duello decisivo con il fierissimo Turno, re dei Rutuli. La morte di Turno propizierà la pace, ed Enea sposando Lavinia dà inizio al compimento dei fati.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: STORICO
  • Specifiche tecniche: CINEMASCOPE EASTMANCOLOR
  • Tratto da: ENEIDE
  • Produzione: LEONE DAIANO (ROMA) INEX (BELGRADO)
  • Distribuzione: TITANUS
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy