Il Giudizio Universale

ITALIA, FRANCIA - 1961
Improvvisamente, una possente e misteriosa voce echeggia nel cielo di Napoli: annuncia che alle ore 18 di quello stesso giorno comincerà il Giudizio Universale. E' come un sasso caduto in un formicaio: una folla di personaggi si muove e s'agita sotto l'influsso di quella voce implacabile. C'è chi tenta di salvarsi denunciando i propri peccati, chi si propone di rinunciare alle proprie vendette, chi si dimostra incredulo, chi trova rifugio al terrore nella più pazza spensieratezza. Ma dopo l'inizio del grande processo, a cui tutti possono assistere attraverso la televisione, il giudizio è bruscamente interrotto e sulla città comincia a cadere una pioggia torrenziale. E' un nuovo diluvio, che sostituisce più drasticamente e definitivamente il giudizio? Tutti lo temono. Ma non si tratta che d'un violento temporale che presto s'esaurisce. Finita la paura, ciascuno torna alle antiche abitudini, dimentico del propositi fatti poche ore prima sotto l'assillo della paura.

CAST

NOTE

- PRESENTATO AL XXII FESTIVAL DI VENEZIA (1961).

CRITICA

"Nonostante l'originalità dello spunto da cui muove, il film rivela nel suo prolisso incedere una fondamentale incoerenza di stile che lo fa tentennare tra il neorealismo e il surreale, la favole ed il balletto, il grottesco e la commedia. Rimangono così confuse e spesso intraducibili le intenzioni che guidano la complessa e non sempre ordinata successione degli episodi narrati. Cionondimeno l'opera presenta alcuni brani di buona qualità e risulta, in complesso, divertente e piacevole." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 51, 1962)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy