Il cavaliere del castello maledetto

ITALIA - 1958
Ugone di Colleferro è riuscito mediante uno stratagemma ad imprigionare lo zio, conte Oliviero, legittimo signore del feudo di Valgrande, ed ora tenta di ottenere da lui un documento in cui il conte dichiari di cedergli i suoi diritti. Ma il conte rifiuta di firmare una simile dichiarazione. Allora Ugone richiama al castello la contessina Isabella, figlia di Oliviero, col proposito di sposarla, divenendo in questo modo il legittimo proprietario del feudo. Intanto egli taglieggia i contadini imponendo loro gravosi oneri; ma quelli incominciano a ribellarsi, aiutati da un misterioso cavaliere mascherato, detto il cavaliere nero, che interviene sempre al momento opportuno. Isabella rientra al castello e Ugone, corteggiandola assiduamente, cerca di renderla favorevole ai suoi disegni, ma ben presto la donna si rende conto delle prepotenze e degli imbrogli da lui commessi e rifiuta di sposarlo, riponendo anche lei le sue speranze nell'intervento del cavaliere mascherato. Una sera questi trova il coraggioper presentarsi nella camera d'Isabella deciso a rincuorarla, ma scontratosi con le guardie di Ugone fugge per il castello e scompare. Poco dopo Giannetto, un menestrello, amico d'infanzia della contessina, esce dalla sua camera, dicendo di aver ucciso il cavaliere mascherato che risulta essere stato uno dei figli di Ugone. Dopo questo episodio Isabella, avendo perduto la speranza di una possibile liberazione, acconsente a sposare Ugone, per salvare almeno la vita del padre. Ma al momento delle nozze ricompare il cavaliere nero...

CAST

NOTE

- SUONO: BRUNO FRANCISCI E BRUNO MOREAL.

CRITICA

"Si tratta di uno dei soliti film di cappa e spada, che contiene i consueti ingredienti. Al lavoro, che non vanta particolari pregi, non manca però un certo tono di dignitoso mestiere." ('Segnalazioni Cinematografiche', vol. 45, 1959)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy