IL BRAVO DI VENEZIA

ITALIA - 1941
Un gentiluomo, che si è dato al banditismo in seguito ad un delitto passionale, viene catturato e condannato a morte. Il Consiglio dei Dieci che ha anche incarcerato l'innocente figlio di lui, gli propone la salvezza per sé e per il figliolo se egli accetta l'incarico di Bravo di Venezia, una specie di Boia segreto che esegue le sentenze del Consiglio per le quali non si vuole la pubblicità di un processo il disgraziato accetta; ma una notte si trova addirittura di fronte al figlio e; per salvarlo, perde la vita. Il figlio, riconosciuta la sua innocenza, può sposare la buona ragazza a cui si era fidanzato.

CAST

CRITICA

"(...) Un film fatto bene, ecco tutto da un'accurato e anche intelligente artigiano. Un po' è ispirato al Bandello delle grandi novelle drammatiche (...) molto a Michele Zevaco e ad altri potenti scrittori si lascia vedere: è congegnato con abilità, ci ha messo le mani uno dei nostri migliori giornalisti, ma strapazza troppo la storia. (Volpone "Il Bertoldo" (3/10/1941)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy