Fronte del porto

On the Waterfront

USA - 1954
Fronte del porto
Gli scaricatori del porto di New York sono vessati da una banda di gangsters che impedisce loro di guadagnare quanto la legge stabilisce frapponendosi fra loro e i datori di lavoro con un vero e proprio appalto. Chi si ribella a questo sistema non tarda a pagare con la vita il suo coraggio. Terry Mallory, uno della banda, un giorno si trova suo malgrado ad essere responsabile della morte di uno scaricatore, reo soltanto di aver voluto ribellarsi, e comincia a provare un certo disagio morale. Glielo aumenta un sacerdote che ha abbracciato la causa degli scaricatori e vorrebbe aiutarli con ogni mezzo. Terry si fa convincere, ma dopo che si è recato di fronte a una commissione di inchieste sociali per rivelare quei soprusi, si trova a dover vincere l'ostilità non solo dei gangsters, ma anche degli scaricatori che, vittime del concetto di omertà, giudicano male il suo gesto. Il sacerdote lo conforta: "Si imponga ai gangsters - gli dice - diventi vero capo della sua gente e allora tutti lo seguiranno e la banda non avrà più modo di esercitare il suo sfruttamento". E' quanto accade. Terry fa valere le sue ragioni con i gangsters, ci rimette quasi la vita, ma gli scaricatori, guidati dal suo coraggio, lo seguono, vincono la paura e si liberano della banda.
  • Altri titoli:
    The Hook
  • Durata: 108'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO, POLIZIESCO, ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Tratto da: ispirato agli articoli scritti da Malcolm Johnson
  • Produzione: SAM SPIEGEL PER HORISON PICTURES, COLUMBIA PICTURES CORPORATION
  • Distribuzione: CEIAD - COLUMBIA TRI STAR HOME VIDEO, L'UNITA' VIDEO

NOTE

- LEONE D'ARGENTO ALLA MOSTRA DI VENEZIA DEL 1955 (EX-AEQUO INSIEME A "LA STRADA" DI FELLINI, "I SETTE SAMURAI" DI KUROSAWA E "SANSHO DAYU" DI KENJI MIZOGUCHI), DOVE HA RICEVUTO ANCHE IL PREMI OCIC.

- VINCITORE DI 8 OSCAR NEL 1955: MIGLIOR FILM, REGIA, ATTORE PROTAGONISTA (MARLON BRANDO), ATTRICE NON PROTAGONISTA (EVA MARIE SAINT), SCENEGGIATURA ORIGINALE, FOTOGRAFIA IN BIANCO, E NERO, MONTAGGIO E SCENOGRAFIA. IL FILM ERA CANDIDATO ANCHE PER LA MIGLIOR COLONNA SONORA, MENTRE KARL MALDEN, LEE J. COBB E ROD STEIGER ERANO TUTTI CANDIDATI COME MIGLIORI ATTORI NON PROTAGONISTI.

- GOLDEN GLOBE 1955 MIGLIOR FILM, MIGLIORE REGIA, MIGLIORE ATTORE E MIGLIORE FOTOGRAFIA.

CRITICA

"Il film imposta il problema sociale con rigoroso impegno, rivelando una forza drammatica, un'impetuosità narrativa e un'acutezza d'indagine psicologica davvero esemplari. E' certo una delle testimonianze più vive del cinema realista americano." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 36, 1954)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy