Fantozzi subisce ancora

ITALIA - 1983
Il ragionier Ugo Fantozzi, impiegato di concetto presso una grande azienda, è alle prese con le sue solite, umilianti disavventure. Dopo aver "coperto" i suoi colleghi assenteisti per tutta una giornata, viene aspramente redarguito per essere andato in bagno. Tornato a casa, deve affrontare la temibile riunione di condominio, dove nel corso di un'animata discussione gli viene demolita mezza casa. Ma non è finita; dopo una disastrosa esperienza con un "raid" a bordo di un camper di fortuna, il nostro eroe scopre che la sua bruttissima figlia Mariangela è incinta. Si reca con la moglie, coraggiosamente, a parlare con il padre del nascituro, e scopre che si tratta di una specie di maniaco sessuale che ha irretito sua figlia per scommessa. Disgustato, decide di far interrompere la gravidanza alla figlia ma, dopo aver speso tutti i suoi risparmi in bustarelle, viene ricoverato lui per errore ed operato a tutti i costi. Così il piccolo nasce, e si tratta di un mostro che, per pudore, i Fantozzi non mostrano mai. Intanto, in ufficio, è pronta un'altra trappola per Fantozzi: i giochi sportivi aziendali, voluti da un dirigente appassionato di atletica leggera, nei quali lui ed i suoi colleghi fanno una figura meschina, nonostante gli incoraggiamenti della signorina Silvani, di cui Fantozzi, da sempre, è invaghito. Arrivano le elezioni, e Fantozzi matura la sua clamorosa, anche se inutile, ribellione, decidendo di non votare, nauseato dalla valanga di parole ascoltate e lette durante la campagna elettorale. Alla fine, durante una breve vacanza familiare a mare, Fantozzi, durante un bagno, viene prelevato da un elicottero-pompiere e scaricato nel bel mezzo di un incendio.
  • Durata: 85'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO A COLORI
  • Tratto da: romanzo omonimo di Paolo Villaggio.
  • Produzione: BRUNO ALTISSIMI E CLAUDIO SARACENI PER MAURA INTERNATIONAL FILM
  • Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO, MONDADORI VIDEO, DVD: 01 DISTRIBUTION HOME VIDEO (2009)

CRITICA

"Fantozzi ha subito tanto e poi tanto che ormai non fa più alcuna impressione: le sue avventure sono talmente paradossali da perdere i contatti con la realtà. E' così il pubblico a subire ancora." (Francesco Mininni, 'Magazine italiano tv').

"Scenette stiracchiate all'insegna della cattiveria, del paradosso, del non sense: manca però il sale del cinismo. Si salva solo la passerella dei politici in calore pre-elettorale alla tv, doppiati satiricamente. Pubblico in massa: Fantozzi colpisce ancora." ('Segnocinema')
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy