Due notti con Cleopatra

ITALIA - 1953
Cleopatra, regina d'Egitto, si concede ogni notte all'ufficiale che monta la guardia nella sua anticamera e la mattina dopo lo fa avvelenare. Gli ufficiali della guardia fanno quindi tutto il possibile per sottrarsi ad un servizio così pericoloso; ma Cesarino, un ingenuo ufficiale appena giunto dalla campagna è felice dell'onorifico incarico che gli viene affidato. Accade però che Cleopatra, dovendo recarsi segretamente per importanti ragioni di Stato, dallo sposo Marco Antonio, che è al campo, si fa sostituire nella stanza reale da una ragazza che il primo ministro ha pescato in una taverna. La ragazza le assomiglia in modo impressionante in tutto, fuorché nella voce e nel colore dei capelli, che sono biondi. Cesarino naturalmente non s'accorge dello scambio e dopo aver trascorso la notte in scherzi ed innocue galanterie, ricompare la mattina dopo al quartier generale, dove i commilitoni si meravigliano di vederlo vivo. Intanto Antonio e Cleopatra hanno avuto notizia di un attentato, che si trama contro la regina. Questa ha lasciato ad Antonio un anello, che Antonio consegnerà al presunto attentatore inviando così un messaggio a Cleopatra. Poiché Cesarino ha un anello del tutto simile, viene preso per l'attentatore e imprigionato. Liberatosi con un'astuzia, Cesarino fa liberare la ragazza bionda che aveva scambiato per Cleopatra. La ama e ne è riamato, e la sposerà.

CAST

NOTE

- GIRATO NEGLI STABILIMENTI DI VIA DELLA VASCA NAVALE.

CRITICA

"Così facile temi ed una comicità tanto immediata ed esteriore confinerebbero il film in una grigia mediocrità, se non fosse per l'interpretazione di Sophia Loren nella duplice parte di Cleopatra e della sosia." (Gian Luigi Rondi, "Il Tempo", del 11 febbraio 1954).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy