Bordella

ITALIA - 1976
Harry Kissinger, idolo delle donne, un giorno in una conferenza stampa annuncia la fondazione di una multinazionale - la American Love Company destinata a distribuire felicità e sesso nel mondo. Un vecchio amico del segretario di Stato, Mr. Chips, viene incaricato dell'organizzazione, e questi invia Eddie Mordace gestore di una casa per massaggi, a Milano con il compito di organizzare un "bordello" a favore delle milanesi pruriginose. Il siculo uomo d'affari mette insieme alcuni uomini a spasso. Sinbad il marinaio, Adone ex campione di boxe, il conte Ugolino aristocratico fallito, Ivanhoe maniaco sessuale e il servo Francesco dai gusti innaturali. In breve tempo la clientela femminile si moltiplica e la ditta fa successo, nonostante un inutile intervento della polizia e gli ostacoli posti da Judy, puritana figlia di Dio che viene fucilata. Kissinger e la CIA, compiaciuti, incaricano Mr. Chips di decorare i campioni e di sguinzagliarli per il mondo in analoghe umanitarie imprese.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: SATIRICO
  • Specifiche tecniche: CINESCOPE - TECHNICOLOR
  • Produzione: GIANNI MINERVINI E ANTONIO AVATI PER EURO INTERNATIONAL FILM
  • Distribuzione: EURO INTERNATIONAL FILM - DOMOVIDEO
  • Vietato 14

CRITICA

"Siamo spesso nel cabaret televisivo, nel paradosso goliardico. L'ambizione di Avati, di darci un'immagine emblematica della civiltà confusa degli anni Settanta, è poco adeguata alle sue virtù di narratore originale. Se è vero che la commedia all'italiana ci ha stancati, è dubitabile che film come "Bordella" possano proporsi quali modelli d'una nuova comicità internazionale: preferiamo i campioni venuti ultimamente dal mondo anglosassone". (Giovanni Grazzini, 'Cinema '76')
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy