Monica Scattini

ROMA (Italia), 1 Febbraio 1956
ROMA (Italia), 4 Febbraio 2015
 

BIOGRAFIA

Monica Scattini
Attrice. Nata a Roma ma di origine toscana, è figlia del regista Luigi Scattini e ha dedicato tutta la vita al cinema e allo spettacolo. Straordinaria caratterista, ha partecipato a tantissime produzioni nazionali e internazionali. L'esordio sul grande schermo è avvenuto nel 1974 con il film "Fatti di gente perbene" di Mauro Bolognini, accanto ad attori di livello come Catherine Deneuve e Giancarlo Giannini. Da qui in poi la scalata è stata semplice. In poco tempo è diventata un volto noto anche in televisione e nel 1982 è stata diretta dal maestro Pupi Avati nella mini serie "Dancing Paradise". Nello stesso anno ha recitato in "Un sogno lungo un giorno" di Francis Ford Coppola accanto a Natassja Kinsi. Nel 1983 ha vinto il Nastro d'Argento come attrice non protagonista per "Lontano da dove" (di Stefania Casini e Francesca Marciano). È stata notata da Ettore Scola che l'ha voluta in ben due film: "Ballando ballando" (1983) e "La famiglia" (1987). Ha recitato insieme a Vittorio Gassman in "Tolgo il disturbo" (1990, di Dino Risi) e con Alida Valli in "La bocca" (1991, di Mara Bronzoni e Luca Verdone) e nella serie Tv "Marie Curie" (1991). Altro regista dal quale è stata molto apprezzata è Carlo Mazzacurati. Da lui è stata diretta in "Un'altra vita" (1992) e "Il richiamo della notte" (1992). Mentre con "Parenti serpenti" di Mario Monicelli ha portato sul grande schermo la sua migliore performance. Nel 1994 ha ricevuto il David di Donatello per "Maniaci sentimentali" (di Simona Izzo) e sono seguiti tanti altri film come "Vacanze di Natale 2000" (1999, di Carlo Vanzina), "Nine" (2009, di Rob Marshall), "Tutto l'amore del mondo" (2010, di Riccardo Grandi) e "Una donna per amica" (2014, di Giovanni Veronesi). Attrice molto amata dal grande pubblico, in modo particolare da quello televisivo, per serie come "Lo zio d'America" (2002, di Rossella Izzo), "Elisa di Rivombrosa" (2003, di Cinzia Th. Torrini) e "Un ciclone in famiglia" (2005, di Carlo Vanzina), nel 2014 ha presentato il primo e unico lavoro come regista, il cortometraggio "Love Sharing" con Alessandro Haber, Luca Argentero, Sandra Milo e Eugenia Costantini. È stata sposata con lo scultore Giancarlo Neri e fino al 2011 ha avuto una relazione con l'attore Roberto Brunetti. È scomparsa il 4 febbraio 2015 in seguito all'aggravarsi di un tumore.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy