Weekend al cinema

In sala l'atteso remake di King Kong targato Jackson. Escono anche le commedie di Pieraccioni e Boldi e De Sica
16 Dicembre 2005
Weekend al cinema
King Kong

KING KONG
genere: avventura
di Peter Jackson con Naomi Watts, Jack Black, Adrien Brody
distrib. Uip

1930. Una troupe cinematografica capitanata da uno spericolato documentarista finisce per errore su un’isola ricoperta da una giungla impenetrabile, e l’unica donna della troupe, l’attrice Ann Darrow, viene rapita dagli abitanti del luogo e offerta in sacrificio a un gigantesco gorilla. Il gruppo organizza una spedizione per ritrovare la donna e durante il loro percorso si scontrano anche con dei dinosauri. Riescono a liberare la donna e contemporaneamente a catturare lo scimmione. Viene portato a New York per essere mostrato come l'”ottava meraviglia del mondo” ma King Kong riesce a liberarsi. Remake dell’omonimo film del ’33.

NATALE A MIAMI
genere: commedia
di Neri Parenti con Massimo Boldi, Christian De Sica, Massimo Ghini
distrib. Filmauro

Alla vigilia delle vacanze di Natale, Ranuccio, Giorgio e suo figlio Paolo, vengono lasciati dalle rispettive mogli e compagne. Per superare il grave stato di depressione in cui sono caduti si recano in vacanza a Miami. Giorgio, nel tentativo di dimenticare la moglie Daniela, decide di passare le vacanze con il suo migliore amico Mario, che deve raggiungere a Miami l’ex moglie e la figlia Stella. Ranuccio sceglie invece di unirsi al figlio ventenne Paolo, che ha organizzato una vacanza a Miami insieme ai suoi amici, Diego e Lorenzo. Il padre, maldestro e naturalmente propenso a cacciarsi nei guai, trasforma in un incubo il viaggio del figlio che subisce un ulteriore colpo quando vede arrivare, inaspettatamente, la sua ragazza. Film che segna la separazione della coppia Boldi-De Sica.

TI AMO IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO
genere: commedia
di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni, Marjo Berasategui, Giulia Elettra Gorietti
distrib. Medusa

Gilberto insegna educazione fisica in un liceo dov’è tampinato da Paolina, un’allieva pazzamente innamorata di lui, che lo tempesta di sms e di biglietti in cui dichiara di amarlo in tutte le lingue del mondo. Gilberto non sa come allontanare Paolina senza ferire i suoi sentimenti. Per di più scopre che, Margherita, la donna di cui si è innamorato è la madre della ragazza. Gilberto decide allora di mettersi sulle tracce del padre che la ragazza non ha mai conosciuto. Nel cast anche anche il cantautore Francesco Guccini, Massimo Ceccherini, Giorgio Panariello e Rocco Papaleo.

A HISTORY OF VIOLENCE
genere: thriller
di David Cronenberg con Viggo Mortensen, Ed Harris
distrib. 01 Distribution

Tom è un uomo tranquillo. Vive e lavora in una piccola cittadina e la sera torna a casa dalla sua famiglia composta dalla moglie avvocato e dai due figli. Un giorno uccide due rapinatori per legittima difesa e la sua faccia comincia ad apparire sulle pagine dei quotidiani e alla televisione, l’opinione pubblica ne fa una specie di eroe nazionale. Alcuni personaggi molto in vista cominciano a pensare che lui non sia altro che un loro collega scomparso misteriosamente molti anni prima… Presentato in concorso al festival di Cannes 2005.

MEMORIE DI UNA GEISHA
genere: drammatico
di Rob Marshall con Zhang Ziyi, Gong Li, Ken Watanabe
distrib. Eagle Pictures

La piccola Chiyo, a soli 9 anni è costretta a lasciare la famiglia e il povero villaggio di pescatori dove è nata. Venduta ad una scuola per geishe di Kyoto, viene istruita sui riti, le danze, la musica, la cerimonia del tè e l’abbigliamento adatto. Costretta a subire vessazioni e umiliazioni dalle colleghe e soprattutto dalla geisha più importante, Hatsumomo, gelosa della sua bellezza, dopo un tentativo di fuga viene retrocessa a serva. A salvarla provvederà Mameha, geisha esperta e generosa, rivale di Hatsumomo, che la prende sotto la sua protezione. Grazie a lei, la ragazza diverrà una geisha molto famosa col nome di Sayuri. Ispirato all’omonimo romanzo di Arthur Golden.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy