Torna il Filming Italy Sardegna Festival

Dal 22 al 26 luglio terza edizione a Cagliari della kermesse diretta da Tiziana Rocca. Tra gli ospiti Isabelle Huppert, Matt Dillon e Ilenia Pastorelli
Torna il Filming Italy Sardegna Festival
Giancarlo Leone, Selene Caramazza e Tiziana Rocca

“L’importante è esserci”. Così Tiziana Rocca alla presentazione della terza edizione del Filming Italy Sardegna Festival, da lei diretto, che si terrà a Cagliari dal 22 al 26 luglio.

Presenti all’appuntamento anche Giancarlo Leone, Presidente Associazione Produttori Audiovisivi, Roberto Stabile, Head International Department ANICA, Maria Grazia Li Bergoli, rappresentante di Women in Film, Television & Media Italia, l’attrice Selene Caramazza e il filosofo Vincenzo Pepe, Presidente di FareAmbiente.

Tanti gli ospiti che parteciperanno: da Isabelle Huppert, alla quale sarà consegnato il Filming Italy Woman Power Award, a Matt Dillon e Ilenia Pastorelli, rispettivamente il presidente onorario e la madrina del festival. E poi ancora: Claudia Gerini, Gabriele Muccino, al quale sarà dedicata una serata speciale, e Riccardo Milani “regista e sceneggiatore al quale sarà consegnato il Premio Women in Film come ringraziamento per la sua sensibilità nei confronti delle donne, così che possa continuare a scrivere soggetti con protagoniste femminili”.

Un’edizione che sarà dedicata alle donne proseguendo la sua collaborazione con Women in Film Italia, importante organizzazione che si batte per i diritti delle donne. 

Alcuni ospiti invece saranno collegati con il festival in streaming: John Turturro, Sarah Ferguson, Harvey Keitel, Laia Costa e Salma Hayek.

Non mancherà poi la musica con Arisa che si esibirà sulle note della colonna sonora di Lilli e il vagabondo in occasione del lancio di Disney+ e anche un omaggio al maestro Ennio Morricone. 

Allo stesso tempo non mancheranno le serie tv come The Plot Against America, adattamento di un libro di Philip Roth, che riscrive la storia degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale, Yellowstone sulle vicende della famiglia Dutton e Le Bureau- Sotto copertura.

Molte anche le proiezioni speciali: Tornare a vincere di Gavin O’Connor con Ben Affleck, Primal di Nick Powell con Nicholas Cage e Synchronic di Justin Benson e Aaron Scott Moorhead.

La sezione Variety Choise presenterà le proiezioni di A Sun di Chung Mong-hong, Better Days di Derek Tsang e Jallikattu di Lijo Jose Pellissery. Ci sarà una sezione dedicata ai docu-film, tra questi La confessione di Benedicta Boccoli, Una primavera di Valentina Primavera, Punta Sacra di Francesca Mazzoleni, One more jump di Emanuele Gerosa, In her di Maria Iovine, Life as a B Movie: Piero Vivarelli di Nick Vivarelli e The Black Godfather di Reginald Hudlin.

Il film di chiusura sarà Blackbird di Roger Mitchell che vede protagoniste Susan Sarandon e Kate Winslet. Anche quest’anno si è deciso di istituire un premio dedicato a una selezione di corti cinematografici sul tema dell’ecologia, dell’ecosostenibilità e dell’emergenza climatica 

Ci saranno due panel alla presenza di diversi produttori e broadcaster internazionali e italiani dal titolo La distribuzione internazionale tra cinema e tv. Cos’è cambiato dopo il lockdown e La ripartenza delle serie tv dopo il lockdown. 

“Tra le tante novità di quest’anno ci sarà un’area virtuale che darà la possibilità a tutti di seguire i numerosi eventi”, dichiara infine Tiziana Rocca. 

Altissima sarà infine l’attenzione per le regole post Covid: tutte le procedure sanitarie saranno attuate dal Forte Village e saranno garantiti i più alti standard di sicurezza grazie all’attuazione di un protocollo che vedrà tutti, star e giornalisti, sottoporsi a test sierologici e dove necessario anche tamponi per assicurare un festival sicuro e sereno.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy