Torino chiama Manga

Il mondo dell'animazione giapponese sotto la Mole: mostre, dibattiti e retrospettive. Fino a gennaio 2010
16 Settembre 2009
Torino chiama Manga

Il Museo Nazionale del Cinema e il Festival di Locarno presentano Manga Impact. Il mondo dell’animazione giapponese, alla Mole Antonelliana (16 settembre – 10 gennaio 2010) e al Cinema Massimo (16 settembre – 7 ottobre).
L’articolato omaggio, che fa seguito all’anteprima locarnese dell’agosto scorso, comprende una grande mostra alla Mole Antonelliana, la prima importante retrospettiva europea in programma al Cinema Massimo, una serie di incontri di approfondimento e proiezioni presso la Bibliomediateca del Museo, la pubblicazione di un volume edito da Phaidon e una mostra-mercato.
La grande mostra è allestita al Museo Nazionale del Cinema di Torino e sulla cancellata esterna della Mole Antonelliana, sede del museo. Nella suggestiva Aula del Tempio trova posto una ricchissima selezione di oltre settecento tra tin toys (giocattoli di latta), chogokin (giocattoli in metallo pressofuso, vinile e plastica), jumbo-machinder (robot giocattolo in poliuretano di altezza superiore ai 60 cm), action figures (i pupazzi che riproducono, in dimensioni e forme diverse, i protagonisti delle serie più popolari), provenienti direttamente dagli studios giapponesi e da collezionisti privati, nella quasi totalità inediti in Italia. A completamento dell’esposizione anche dischi in vinile con le sigle delle edizioni italiane dei cartoni animati delle Anime, album di figurine delle serie televisive, materiale promozionale proveniente da backstage, disegni originali e numerosi oggetti di merchandising.
Sulla rampa elicoidale sono esposti un centinaio tra cells (singoli fotogrammi dipinti su acetato trasparente che, sovrapposti, creano la sensazione del movimento), storyboards (i disegni preparatori che consentono la realizzazione delle singole inquadrature dei film d’animazione), silhouettes, collages, una quarantina di manifesti di film (giapponesi e italiani), alcuni risalenti agli anni ’30 e appartenenti alle collezioni del National Film Center di Tokyo, studi su personaggi e le relative regole di riferimento per disegnarli.
La cancellata esterna della Mole Antonelliana ospita 14 pannelli bilingue che ripercorrono per immagini i temi più importanti della storia dell’animazione giapponese e propongono dei focus sui principali studios, mentre una gigantografia tridimensionale (6 metri e 50 di altezza), è collocata nei giardini antistanti la Mole. Il pupazzo gonfiabile riproduce le fattezze del personaggio di Mariko, coprotagonista dell’ambizioso progetto crossmediale in fase di realizzazione da parte di Enarmonia, il prestigioso studio di cinema d’animazione di Torino, che ha realizzato anche l’immagine guida della mostra.
L’ampia retrospettiva di film d’animazione giapponesi dalle origini ai giorni nostri – in programma al Cinema Massimo dal 16 settembre al 7 ottobre – consente di ripercorrere nella sua complessità la ricchezza di un fenomeno sinora sottovalutato nelle sue componenti culturali, estetiche e sociali. Incontri con registi ed esperti di Manga introdurranno film di autori affermati, lunghi e cortometraggi inediti nel nostro Paese, nonché serie televisive di grande successo per un totale di una sessantina di programmi. 
La retrospettiva viene inaugurata (in contemporanea con l’apertura al pubblico della mostra) dall’anteprima nazionale di Genius Party Beyond, alla presenza Morimoto Koji, uno dei cinque registi che hanno realizzato il nuovo film antologico prodotto dallo Studio 4°C. Morimoto, considerato tra gli autori di punta del cinema giapponese contemporaneo, all’avanguardia nella sperimentazione di nuovi linguaggi e nuove estetiche, è stato il principale animatore del progetto Animatrix, legato alla realizzazione del film Matrix dei fratelli Wachowski. La proiezione di Genius Party Beyond è prevista per mercoledi 16 settembre alle ore 21.00 al Cinema Massimo.
Giovedi 17 settembre, alle ore 20.45, sarà invece possibile assistere all’anteprima nazionale di Il mio vicino Totoro di Hayao Miyazaki, un film del grande maestro dell’animazione giapponese sino ad oggi inedito in Italia, prossimamente distribuito in sala dalla Lucky Red.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy