Spike Lee a Movie Mag

"Donald Trump è l’Agente Orange", dice il regista. Che apre la nuova stagione del magazine di Rai Movie: mercoledì 26 settembre alle ore 23.20
Spike Lee a Movie Mag

“Donald Trump, ormai, per me è l’Agente Orange. Quando all’estero mi chiedono della situazione attuale in America, rispondo con il titolo di un film di Peter Weir: Un anno vissuto pericolosamente.

La voce e le parole sono quelle del regista di culto Spike Lee, ora nelle sale con l’acclamato BlacKkKlansman, intervistato da Federico Pontiggia per la prima puntata stagionale di Movie Mag, il magazine di attualità cinematografica firmato Rai Movie. La quinta stagione di Movie Mag riparte mercoledì 26 settembre alle 11.20 e, in replica, nella notte di Rai1.

Come di consueto, Movie Mag offrirà molti spunti a tutti gli appassionati di cinema, a partire dagli approfondimenti sui principali film in uscita. Nella prima puntata andiamo alla scoperta de L’uomo che uccise Don Chisciotte, l’atteso film di Terry Gilliam interpretato da Adam Driver e Jonathan Pryce, la cui lavorazione è durata oltre 20 anni a causa di incredibili traversie produttive. Il magazine di Rai Movie intervista il regista britannico per sapere di più sul film, già apprezzato dalla critica all’ultimo Festival di Cannes.

Non mancheranno anche quest’anno servizi dai set dei film in lavorazione, come Non ci resta che il crimine, commedia di Massimiliano Bruno con Marco Giallini e Gianmarco Tognazzi, a cui Movie Mag dedica spazio nel corso della prima puntata di questa stagione.

 

Qual è il legame tra il cinema e le stelle? Lo scopriamo con una delle rubriche più apprezzate della scorsa stagione: Le stelle del cinema, firmato da Simon & The Stars.

 

E poi ancora: tutto quello che c’è da sapere sull’attualità cinematografica, con il notiziario del cinema di Movie Mag in collaborazione con Anica, approfondimenti sulle uscite settimanali (questa settimana parliamo con Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli, interpreti della commedia Ricchi di fantasia) e, dulcis in fundo, una novità di questa stagione: See you next Wednesday, l’appuntamento con il giornalista e critico cinematografico Alberto Farina, che di volta in volta svelerà curiosità e bizzarrie che legano, come in un filo rosso, i film di oggi, quelli del passato e l’attualità. Questa settimana, scopriamo quali sono i film che, al pari de L’uomo che uccise Don Chisciotte di Terry Gilliam, hanno avuto una lavorazione lunga e travagliata.

 

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy