La solitudine delle opere prime

Questa sera su Rai Movie prende il via Movie.Mag e parla di esordi, con Valeria Golino, Luciano Ligabue e Michele Placido
2 Ottobre 2014
La solitudine delle opere prime
Michele Placido in una scena di Itaker

Giovedì 2 ottobre, alle 23.10, prende il via la prima stagione di Movie.Mag, nuovo programma di approfondimento cinematografico prodotto da Rai Movie. La prima puntata è dedicata al controverso tema delle opere prime: più che un inizio, un punto di arrivo. Che cos’è una opera prima? Come si esordisce oggi, e come si faceva un tempo? Chi scopre/inventa i talenti che entreranno a fare parte della fabbrica dei sogni e come li finanzia? E, infine, quando si smette di esordire? Questi sono solo alcuni dei quesiti a cui il conduttore Federico Pontiggia cerca di dare una risposta, grazie anche al contributo di addetti ai lavori del calibro di Roger Corman, Jonas Trueba, Carlo Cresto-Dina e Valeria Golino che racconta le difficoltà produttive legate a Miele, il suo primo film da regista. Anche Luciano Ligabue, offrendo l’insolita prospettiva di un cantante prestato alla celluloide, racconta il suo esordio cinematografico. Johnny Palomba, sarcastico opinionista, ha qualcosa da dire sugli eterni esordienti e sui film a basso budget. Infine, andiamo alla scoperta del set del film d’esordio di Max Nardari, Di tutti i colori, con una speciale incursione per raccontarne i retroscena. In chiusura, un faccia a faccia in studio con un ospite d’eccezione: Movie.Mag ospita Michele Placido, attore tra i più noti al grande pubblico, nonché affermato regista e produttore. Con lui Federico Pontiggia discute di opere prime, raccontandoci curiosi retroscena, tra i quali il bizzarro incontro che ha portato all’esordio di Toni Trupia, regista di Itaker.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy