David 67, tutti i vincitori

Paolo Sorrentino trionfa con È stata la mano di Dio. A Freaks Out il maggior numero di premi (6). Silvio Orlando e Swamy Rotolo i migliori protagonisti
3 Maggio 2022
In evidenza, Premi
David 67, tutti i vincitori
Paolo Sorrentino e Filippo Scotti - Foto Karen Di Paola

Sono stati assegnati i riconoscimenti della 67a edizione dei David di Donatello, consegnati nel corso della cerimonia di premiazione condotta da Carlo Conti e Drusilla Foer.

È stata la mano di Dio trionfa in 5 categorie: film, regia a Paolo Sorrentino, attrice non protagonista a Teresa Saponangelo, fotografia a Daria D’Antonio e David Giovani. Si tratta della prima vittoria ai David per un film italiano distribuito da Netflix.

Ma a portare a casa il maggior numero di premi è Freaks Out (6, il più importante è quello per la produzione). A seguire, oltre al film di Sorrentino, Ennio con 3, Ariaferma e Qui rido io con 2.

A sorpresa, tra gli interpreti si impongono Silvio Orlando per Ariaferma (terzo David alla dodicesima candidature, l’ultimo lo vinse nel 2006 per Il caimano) e la debuttante Swamy Rotolo di A Chiara, che a 17 anni diventa una delle più giovani vincitrici del premio. Prima candidatura anche per il miglior attore non protagonista dell’annata, il lanciatissimo Eduardo Scarpetta, che interpreta il figlio del suo antenato omonimo nel biopic di Mario Martone.

Ennio di Giuseppe Tornatore, dedicato a Morricone, vanno i riconoscimenti per il documentario (per il regista è l’undicesima statuetta), il montaggio e il suono. Tra le sceneggiature vincono Ariaferma (originale) e L’Arminuta (adattamento). Conquistano un David anche Diabolik (canzone originale), I fratelli De Filippo (musiche) e Piccolo corpo (esordio alla regia).

 

Miglior film
È stata la mano di Dio prodotto da Lorenzo Mieli e Paolo Sorrentino e diretto da Paolo Sorrentino

E’ stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino. Nella foto Filippo Scotti, Toni Servillo e Teresa Saponangelo. Foto di Gianni Fiorito


Miglior regia
Paolo Sorrentino – È stata la mano di Dio

Set del film “E’ stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino. Nella foto Paolo Sorrentino. Foto di Gianni Fiorito


Miglior esordio alla regia
Laura Samani – Piccolo corpo

Piccolo corpo di Laura Samani


Miglior produttore
Andrea Occhipinti, Stefano Massenzi e Mattia Guerra per Lucky Red, Gabriele Mainetti per Goon Films con RAI Cinema – Freaks Out

Freaks Out


Miglior attrice protagonista
Swamy Rotolo – A Chiara

Swamy Rotolo in A Chiara


Miglior attore protagonista
Silvio Orlando – Ariaferma

Sivlio Orlando in Ariaferma. Foto di Gianni Fiorito


Miglior attrice non protagonista
Teresa Saponangelo – È stata la mano di Dio

Teresa Saponangelo in È stata la mano di Dio. Foto di Gianni Fiorito


Miglior attore non protagonista
Eduardo Scarpetta – Qui rido io

Eduardo Scarpetta – Foto Karen Di Paola


Miglior sceneggiatura originale
Leonardo Di Costanzo, Bruno Oliviero, Valia Santella – Ariaferma

ariaferma

Ariaferma di Leonardo Di Costanzo
Nella foto Toni Servillo e Silvio Orlando.
Foto di Gianni Fiorito


Miglior sceneggiatura non originale
Monica Zampelli, Donatella Di Pietrantonio – L’arminuta

L’arminuta


Miglior fotografia (ex-aequo)
Daria D’Antonio – È stata la mano di Dio

È stata la mano di Dio. Foto di Gianni Fiorito

Michele D’Attanasio – Freaks Out

Freaks Out

Freaks Out


Miglior scenografia
Massimiliano Sturiale e Ilaria Fallacara – Freaks Out

Freaks Out

Freaks Out


Migliori costumi
Ursula Patzak – Qui rido io

Qui rido io. Credits: Mario Spada


Migliori musiche
Nicola Piovani – I fratelli De Filippo

I fratelli De Filippo


Miglior canzone originale
La profondità degli abissi di Manuel Agnelli – Diabolik

Diabolik

Miriam Leone e Luca Marinelli in Diabolik. Credits: Antonello&Montesi


Miglior montaggio
Massimo Quaglia e Annalisa Schillaci – Ennio

Ennio


Miglior suono
Ennio

Ennio


Miglior acconciatura
Marco Perna – Freaks Out

Freaks Out


Miglior trucco
Diego Prestopino, Emanuele De Luca, Davide De Luca – Freaks Out

Freaks Out


Migliori effetti visivi
Stefano Leoni – Freaks Out

Freaks Out


Premio Cecilia Mangini – Miglior documentario
Ennio di Giuseppe Tornatore

Tornatore racconta Ennio

Giuseppe Tornatore – Ennio Morricone


Miglior cortometraggio
Maestrale di Nico Bonomolo

Maestrale

Miglior film internazionale
Belfast (G.B.)

(L to R) Judi Dench as “Granny”, Jude Hill as “Buddy” and Ciarán Hinds as “Pop” in director Kenneth Branagh’s BELFAST, a Focus Features release. Credit : Rob Youngson / Focus Features


David Giovani
È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino

Filippo Scotti in È stata la mano di Dio. Foto di Gianni Fiorito


David dello spettatore
Me contro Te – Il film: Il mistero della scuola incantata di Gianluca Leuzzi

Me contro Te – Il mistero della scuola incantata


David alla carriera
Giovanna Ralli

Giovanna Ralli (Webphoto)


David speciale
Sabrina Ferilli

Sabrina Ferilli – Foto Karen Di Paola


David speciale
Antonio Capuano

Antonio Capuano

Antonio Capuano

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy