Com’è bello stare davanti

La commedia 3D di Brizzi si conferma in vetta al botteghino. Buon esordio di In Time e Paradiso amaro, delude Spielberg
20 Febbraio 2012
Com’è bello stare davanti

Com’è bello far l’amore, soprattutto se premia al box office: la commedia 3D di Fausto Brizzi tiene la testa del botteghino, dove nell’ultimo weekend ha segnato un incasso di 1.513.839, portando i suoi guadagni complessivi a quasi cinque milioni. Meglio – in termini relativi – hanno però fatto le due novità del fine settimana, In Time di Andrew Niccol e il pluricandidato agli Oscar Paradiso Amaro di Alexander Payne: rispettivamente secondo e terzo nella top ten, ma con medie-copia molto alte: il primo 4.895 euro (la più alta), il secondo 4.135 euro. Non si può dire altrettanto del dramma bellico di Steven Spielberg, War Horse, quinto all’esordio con 545.729 euro, preceduto al quarto dal sorprendente Hugo Cabret di Martin Scorsese (1.001.336 euro), che ha già intascato in Italia 5.315.633 euro.
Perdono posizioni Benvenuti al Nord (6°, 534.135 euro) e Tre uomini e una pecora (7°, 479.192 euro), debutta all’ottavo Jack e Jill (338.428 euro) e chiudono la top ten Mission: Impossible – Protocollo fantasma (261.711 euro) e 40 carati (179.291 euro).
Fuori dai primi dieci l’horror Atm – Trappola mortale (14°, 117.313 euro), e il dramma E ora parliamo di Kevin (24°, 22.465 euro).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy