NOI DUE SENZA DOMANI

LE TRAIN

FRANCIA, ITALIA - 1973
NOI DUE SENZA DOMANI
Nel maggio del 1940, durante l'avanzata nazista in Francia, un gruppo di profughi fugge in treno dai confini del Belgio verso il Sud. Sul convoglio affollatissimo, viaggiano il radiotecnico Julien Maroyer e, in vagone a parte, sua moglie, incinta, e la primogenita. Poco dopo, la carrozza con la donna viene staccata e aggregata a un altro treno. Lungo il viaggio, funesto da incursioni aeree, Julien conosce Anna, una ebrea tedesca sfuggita ai campi di sterminio. Tra i due, favorito dall'avversità, fiorisce l'amore. A La Rochelle, dove il treno conclude la sua corsa, Julien salva Anna, spacciandola per sua moglie, da un passo pericoloso. Insieme alla coppia si reca in un ospedale, dove intanto la consorte di Julien ha partorito un maschietto. Lì, silenziosamente, Anna scompare. Tre anni dopo la polizia, che collabora con gli invasori convoca Maroyer per un confronto con la donna, passata nella resistenza. Per un poco Julien finge di non conoscerla, poi accetta coraggiosamente di condividerne il destino.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA KODAKCOLOR
  • Tratto da: ROMANZO "IL TRENO" DI GEORGES SIMENON
  • Produzione: LIRA FILMS (PARIGI) CAPITOLINA PRODUZIONI (ROMA)
  • Distribuzione: FIDA (1974) - NUMBER ONE VIDEO, STARDUST

NOTE

ADATTAMENTI: PIERRE GRANIER-DEFERRE, PASCAL JARDIN.
DIALOGHI: PASCAL JARDIN.
DEC.: JACQUES SAULNIER.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy