MONTE MIRACOLO

ITALIA - 1943
Ad un giovane ingegnere di origine montanara e innamorato della montagna, viene affidata la direzione dei lavori per la costruzione di un'importante diga nella Val d'Aosta. In tale sua attività l'ingegnere è osteggiato da un collega cittadino, che briga per ottenere la carica di direttore della società, da cui dipendono i lavori. Chiamato a collaborare col collega montanaro, il cittadino gli si mostra apparentemente amico, mentre in realtà l'ambizione e l'invidia suscitano nel suo cuore sentimenti ostili. Egli cerca in tutti i modi di stimolare nel collega l'amor proprio di alpinista per indurlo a tentare la scalata di Monte Miracolo, una vetta ancora inviolata. Finalmente i due iniziano la non facile impresa e durante l'ascensione in cordata, l'ingegnere montanaro, che apre la via, cade e resta sospeso alla corda sulla ripida parete. Il collega cittadino, anziché aiutarlo, torna al rifugio e nel dar notizia della disgrazia, asserisce di essersi trovato nell'impossibilità di soccorrere il compagno, che solo un miracolo potrebbe salvare. Le guide organizzano immediatamente una spedizione di soccorso, che va alla ricerca dello sfortunato; questi però non e più in parete. Evidentemente la corda s'è rotta e l'alpinista è precipitato in un crepaccio. Ma alle prime luci dell'alba lo scomparso viene rintracciato, miracolosamente illeso: unitosi ai sopraggiunti, egli affronta l'ultimo tratto dell'ascensione e conquista la vetta. Al ritorno in paese tutto verrà chiarito e l'ingegnere cittadino dovrà rinunciare ai suoi sogni ambiziosi.

CAST

NOTE

FILM GIRATO IN ESTERNI IN VAL D'AOSTA E GLI INTERNI A CINECITTA' E FU PROIETTATO SOLO NEL 1945. NEL 1949 TRENKER EDITO' UNA NUOVA EDIZIONE DEL FILM DISTRIBUITA CON IL TITOLO "IN BANNE DES MONTE MIRACOLO".
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy