LE EDUCANDE DI SAINT CYR

1939
In Francia nel periodo napoleonico. La scuola di cavalleria di Saint Cyr è confinante con l'educandato di Saint Cyr. Un giovane allievo ufficiale, accompagnato da un suo amico, salta il muro divisorio per corteggiare una educanda e l'amica di lei. L'improvviso arrivo della Imperatrice nell'educandato e una improvvisa ispezione del Maresciallo Murat nella scuola di cavalleria, scoprono lo scandaletto. D'ordine dell'Imperatrice i due allievi debbono sposare entro tre giorni le due educande. Ma, una volta avvenuto il matrimonio, i due - per intervento di Napoleone - ottengono la nomina e la destinazione a Napoli presso la corte di Murat, che è divenuto Re. Le due spose, abbandonate il giorno stesso delle nozze, corrono a Napoli, sempre assistite dalla buona amicizia della Imperatrice, per riconquistare il cuore dei due forzati mariti. La faccenda, dopo un insieme di incidenti cui non resta nemmeno estranea la polizia segreta del Re, si conclude nel modo migliore: i due ufficiali ritornano a Parigi riappacificati con le consorti.

CAST

NOTE

SOGGETTO SULL'ADATTAMENTO TEATRALE DI CARLO VENEZIANI
MUSICA DIRETTA DA UGO GIACOMOZZI
DIRETTORE DI PRODUZIONE: RAFFAELE COLAMONICI

CRITICA

" (...)è una commedia piacevole e, in fondo, edificante che rasenta il genere operettistico. Forse sarebbe riuscita più divertente e vivace se il regista Righelli non avesse avuto paura dell'operetta. Vanna Vanni e Silvana Jachino sono le due candide educande, Elio steiner e Maurizio D'Ancora i due allievi, una coppia ben assortita per la signorile misuratezza del primo e la contenuta comicità del secondo". (Vice, "La Tribuna" del 13/2/1940).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy